Domenica, 14 Aprile 2024
Gela, 21°C - Nuvoloso

Rissa per un rimprovero nel sabato sera di un gruppo di minori in pieno centro storico

Banner Testata

Cronaca

Rissa per un rimprovero nel sabato sera di un gruppo di minori in pieno centro storico

"Pezzo di merda, scendi se hai il coraggio", sono solo alcune delle espressioni rivolte da un gruppo di minorenni contro un quarantenne intervenuto nell'abitazione della madre per...

Stefano Blanco

17 Aprile 2023 11:39

73
Guarda videoRissa per un rimprovero nel sabato sera di un gruppo di minori in pieno centro storico
Advertising

"Pezzo di merda, scendi se hai il coraggio", sono solo alcune delle espressioni rivolte da un gruppo di minorenni contro un quarantenne intervenuto nell'abitazione della madre per allontanare i baby molestatori con i quali subito dopo è venuto ai ferri corti.È accaduto sabato scorso alle spalle di piazza Vittorio Emanuele nel cuore del centro storico di Niscemi. Era passata da poco la mezzanotte quando il quarantenne, che ha preferito mantenere l'anonimato, è stato contattato dalla madre che lo avvertiva della presenza di un gruppo di adolescenti che dopo avere bivaccato sui gradini della sua abitazione avevano aperto la porta d'ingresso. Timorosa che si trattasse di ladri e colta da paura, la donna ha chiesto al figlio di raggiungerla con urgenza a casa. Le telecamere di videosorveglianza hanno immortalato la scena con i giovani che dopo aver aperto erroneamente la porta dell'abitazione dell'anziana avevano iniziato a curiosare all'interno.Il quarantenne sentendo la madre terrorizzata si è precipitato nella zona armato di bastone ma alla vista dei giovanissimi se n'è disfatto limitandosi a richiamare il gruppetto con toni aspri, ignaro però che quel richiamo avrebbe dato l'input ad un accesa discussione, presto degenerata in una rissa che in un secondo momento ha coinvolto anche il genitore di uno dei ragazzi. Durante la rissa sono volati insulti, minacce e intimidazioni e prima che la situazione degenerasse ulteriormente su posto è stato necessario l'intervento delle forze dell'ordine.A quanto pare questo è solo l'ultimo di una lunga serie di episodi simili. Secondo diverse testimonianze, infatti, spesso negli ultimi mesi i residenti del centro storico di Niscemi si sono ritrovati a discutere faccia a faccia con ragazzi e ragazze dall'insulto facile che nel fine settimana si trovano a bivaccare nelle stradine del centro storico, forse a causa anche della mancanza di punti di aggregazione per giovani nella città del carciofo. Secondo la vittima di quest'ultimo particolare episodio si tratta di una vera e propria piaga sociale e culturale per cui servirebbe l'intervento delle istituzioni.di Stefano Blanco

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti