Giovedì, 18 Aprile 2024
Gela, 12°C - Sereno

Macchitella Lab, videoconferenza con Eni: ancora non è chiaro chi pagherà arredi e spese correnti

Banner Testata

Comune di Gela informa

Macchitella Lab, videoconferenza con Eni: ancora non è chiaro chi pagherà arredi e spese correnti

I soldi potrebbero arrivare dalle compensazioni

Redazione

26 Settembre 2023 20:40

380
Guarda videoMacchitella Lab, videoconferenza con Eni: ancora non è chiaro chi pagherà arredi e spese correnti
Advertising

Un incontro in videoconferenza si è svolto stamane per dettare un ulteriore impulso alla realizzazione del polo didattico universitario e incubatore d'impresa Macchitella Lab. Stamane il sindaco, Lucio Greco, collegato dal palazzo municipale, ha dialogato con i vertici della Raffineria di Gela e della Fondazione "Mattei". Quest'ultima in veste di soggetto attuatore delle attività di formazione di nuove start up, attività di laboratorio e coworking. Con il sindaco erano presenti il segretario generale del comune, Carolina Ferro e il dirigente del settore Attività produttive, Tonino Collura. Per l'Eni erano collegati, tra gli altri, il presidente della Raffineria di Gela, Walter Rizzi e il direttore della Fem (Fondazione «Mattei»), Cristiano Re.

Advertising

"Siamo entrati - afferma il sindaco - nel dettaglio delle attività che dovrebbe svolgere la fondazione Mattei all'interno del Macchitella Lab. Ci è stato sottoposto, altresì, uno schema di sintesi delle spese necessarie al completamento della struttura, dal punto di vista degli arredi e degli allestimenti funzionali". Si è discusso anche della spesa corrente, necessaria alla copertura dei costi per le forniture di energia elettrica e gas dello stabile, costi di telecomunicazioni e di vigilanza. Voci di spesa che, almeno per il momento, non rientrano nell'investimento originario, preventivato nell'accordo attuativo del Protocollo d'Intesa a suo tempo siglato dalle parti.

Advertising

"Ci siamo riservati - dice Greco - di rivalutare insieme questi aspetti finanziari nella consapevolezza che tutto possa rientrare nei fondi delle compensazioni". Il sindaco, in attesa della successiva call con l'Eni, da fissare a stretto giro, convocherà entro qualche giorno, una riunione con i componenti delle commissioni consiliari Bilancio, Sviluppo economico, il segretario generale, il dirigente del settore Finanziario e i Revisori dei Conti. L'incontro si terrà giovedì mattina alle 9 in municipio.

Advertising

"È confermato - dice il sindaco - il forte interesse dell'Università Kore di Enna, della Raffineria, della Fondazione Mattei. Bisogna partire, nel più breve tempo possibile, attuare un circolo virtuoso attorno alla città di Gela e al suo polo universitario e di ricerca. Richiamare l'interesse di studenti e giovani da formare e sostenere nel loro percorso di formazione e nella ricerca di un futuro qui in Sicilia e a Gela". L'Eni fornirà a breve schede e materiale informativo derivante da un'analoga e prestigiosa iniziativa, realizzata alcuni anni fa a Ravenna. Un progetto per certi versi gemello a quello di Macchitella Lab e, come in questo caso, frutto di collaborazione tra azienda e territorio, ispirato ai giovani e alla ricerca per le nuove tecnologie, la decarbonizzazione e la transizione energetica.

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti