Giovedì, 23 Maggio 2024
Gela, 19°C - Nuvoloso

Quattro progetti da realizzare a Gela con la massima priorità: ecco il dossier del sindaco

Comune di Gela informa

Quattro progetti da realizzare a Gela con la massima priorità: ecco il dossier del sindaco

Il primo cittadino ha chiesto il massimo impegno al settore Tecnico comunale

Redazione

20 Settembre 2023 15:28

374
Guarda videoQuattro progetti da realizzare a Gela con la massima priorità: ecco il dossier del sindaco
Advertising

Sono quattro i progetti definiti ad alta priorità dal sindaco, Lucio Greco, per i quali il primo cittadino ha chiesto il massimo impegno al settore Tecnico comunale. Un nuovo impulso, già nell'immediato, confermato ieri mattina, nel corso di un incontro con il dirigente del settore Lavori pubblici, Antonino Collura. Sul tavolo, durante la riunione di lavoro, numerosi dossier, tra i quali i quattro che riguardano l'Oratorio della parrocchia Santa Maria di Betlemme, San Domenico Savio e Opera Salesiana, progetto Macchitella Lab e Banco Alimentare.

Advertising

«È stata una riunione lunga e proficua - dice il sindaco - a conclusione della quale ho avuto ampie rassicurazioni da parte dei tecnici presenti. Gli iter dei quattro progetti saranno conclusi entro breve tempo. In tal senso mi conforta l'impegno della nostra struttura tecnica: malgrado le difficoltà finanziarie e di personale, l'amministrazione comunale continua a operare in tutte le sue articolazioni con grande abnegazione e senso del dovere».

Advertising

Il progetto per il Banco Alimentare è sostanzialmente definito. Mancano gli ultimi adempimenti che - assicurano dal settore Tecnico - saranno completati a breve. Nuovo impulso per una celere definizione è stato impresso anche all'iter progettuale per le chiese San Domenico Savio - Salesiani e Maria Santissima di Betlemme.

Advertising

«Altra priorità - commenta il primo cittadino - riguarda il progetto Macchitella Lab. Nel corso dell'incontro, al quale ha preso parte anche il funzionario ingegnere Salvatore Lombardo, ho chiesto di valutare nel più breve tempo possibile sia la proposta inviata dall'Eni per la sistemazione esterna della zona che la stima dell'area di sedime. Su entrambi i punti ho accolto la massima disponibilità dei tecnici». Le quattro iniziative messe in cantiere dall'amministrazione comunale sono finanziate con i fondi stanziati per gli interventi di compensazione previsti nel protocollo attuativo voluto da Eni, Comune di Gela e Regione Siciliana.

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti