Mercoledì, 22 Maggio 2024
Gela, 21°C - Nuvoloso

Arbusti spontanei anche in cima alla chiesa Madre di Gela mettono a rischio il monumento.

Cultura

Arbusti spontanei anche in cima alla chiesa Madre di Gela mettono a rischio il monumento.

Si tratterebbe di una pianta spontanea vicina alla famiglia degli eucalipti e molto comune in Sicilia

Stefano Blanco

05 Giugno 2023 13:08

217
Guarda videoArbusti spontanei anche in cima alla chiesa Madre di Gela mettono a rischio il monumento.
Advertising

Un'arbusto mette a rischio l'acroterio della chiesa Madre, si tratterebbe di una pianta spontanea vicina alla famiglia degli eucalipti e molto comune in Sicilia, come sia arrivata lì su difficile saperlo, magari è stata trasportata da qualche volatile, fatto sta che questa pianta potrebbe col tempo danneggiare l'acroterio della chiesa Madre ovvero questa grossa pietra decorativa, all'estremità del frontone, esempio di arte neo classica. Ma la chiesa Madre non è di certo l'unico monumento cittadino preso di mira dalla vegetazione spontanea, che come molti sapranno è tra le più complicate da estirpare. C'è un vivaista gelese, Angelo Falcone, da tempo propone una soluzione per la questione erbacce in città, un metodo può scongiurare il problema alla radice. Un diserbante, dunque, non corrosivo da utilizzare ovviamente previa autorizzazione dalle autorità competenti, spesso infatti, si tratta di agenti chimici vietati nelle zone densamente abitate ma utilizzabile magari in un campanile a diverse decine di metri d'altezza, Falcone in questo senso sarebbe disposto a mettere in campo la sua esperienza ventennale. Non solo l'acroterio sarebbe a rischio, lo stato di precarietà si estenderebbe infatti anche sopra la navata laterale nord della chiesa come denunciato dal professore ed esperto Nuccio Mulè:"il complesso è molto lesionato - dice - e sarebbe il caso che chi di dovere provvedesse per realizzare un controllo accurato". di Stefano Blanco

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti