Lunedì, 27 Maggio 2024
Gela, 19°C - Sereno

SLITTA GIUNTA, FRA GLI ALLEATI LE TENSIONI SONO ALTE: LOGICHE PARTITICHE E MORTIFICAZIONE DEL CIVISMO?

Politica

SLITTA GIUNTA, FRA GLI ALLEATI LE TENSIONI SONO ALTE: LOGICHE PARTITICHE E MORTIFICAZIONE DEL CIVISMO?

Greco prende tempo e lascia tutti con il fiato sospeso. Aveva promesso una rapida risoluzione della crisi politica che ha aperto un settimana e mezzo fa, ma inevitabilmente il tempo si &egra...

Graziano Amato

20 Ottobre 2021 14:59

19
Guarda videoSLITTA GIUNTA, FRA GLI ALLEATI LE TENSIONI SONO ALTE: LOGICHE PARTITICHE E MORTIFICAZIONE DEL CIVISMO?
Advertising

Greco prende tempo e lascia tutti con il fiato sospeso. Aveva promesso una rapida risoluzione della crisi politica che ha aperto un settimana e mezzo fa, ma inevitabilmente il tempo si è perso comunque. Ieri pomeriggio la partenza verso Roma, per impegni istituzionali e incontri ministeriali.   il ritorno pare  sia  previsto per giovedì e difficilmente Greco comunicherà i nomi della nuova Giunta prima di venerdì mentre la città aspetta  e le attività degli assessori sono praticamente congestionate. Le tensioni però sono dietro l'angolo. Che poi  nuova Giunta  si fa per dire, visto che corrono sulla riconferma Terenziano Di Stefano, Giuseppe Licata e perfino Cristian Malluzzo, di Italia Viva. Un dietrofront sui renziani quasi inaspettato visto che  i rapporti  si erano parecchio inclinati negli ultimi giorni. Distanze che si sono magicamente accorciate in contemporanea all'alleanza ufficializzata a Palermo tra  fra Forza Italia e Italia Viva, in vista delle prossime regionali. Probabilmente Greco non vuole perdere la fiducia istituzionale. Un'altra mancata novità e ' il secondo assessorato a Forza Italia, preteso per mesi dai forzisti. Per il sindaco potrebbe esserci un certo imbarazzo istituzionale. L'azzeramento a questo punto a poco è servito. Greco forse voleva  lanciare un messaggio forte agli alleati, ma così rischia di far saltare tutto. Qualche fedelissimo, a queste condizioni potrebbe non starci, rifiutando di firmare l'accordo che la maggioranza ha abbozzato. È vero al sindaco servono i numeri in aula, ma i fedelissimi potrebbero implodere se Greco concedesse spazio a Italia Viva, che non conta nessun rappresentante in Consiglio Comunale e Liberamente con Dario Lisciandra alla sua prima esperienza politica  pronto ad espugnare l'assessorato allo sviluppo economico a discapito di Terenziano Di Stefano che in questi mesi ha seguito importantissimi dossier come agenda urbana e qualità abitare. Il gruppo consiliare oltretutto, insieme a Forza Italia, è stato più volte accusato di essere complice del ribaltone delle commissioni consiliari. Incerto il destino di Danilo Giordano. Senza la riconferma Greco  perderebbe un pezzo della sua già risicata maggioranza che di bulgaro non avrebbe più un bel niente. Anche in questo caso la riconferma dell'assessore al bilancio per i fedelissimi, che non hanno mai digerito l'ingresso dell'Udc in Giunta, sarebbe una doccia fredda. La tensione è alta  e se le ipotesi venissero confermate  resterebbe  tale anche all'indomani della nuova Giunta, con una crisi nella crisi. I fedelissimi attendono di capire i risvolti  della situazione: "non si può aprire una crisi per accontentare gli scontenti" - trapela da qualcuno. Questo schema politico andrebbe contro il metodo chiesto dalla maggioranza, basato sulle pari dignità in consiglio tenendo conto di chi c'è sempre stato. Le bocche sono cucite, ma trapela amarezza per il quadro che si sta delineando. In tante occasioni gli alleati più vicini al sindaco hanno parlato di un sistema di  ricatto e potere che ora, secondo alcuni,   pare si stia palesando. La prevaricazione che predomina e mortifica gli alleati - la definisce qualcun altro. Così l'azzeramento che serviva a chiarire una volta per tutte le logiche di questa stramba maggioranza rischia di far prevaricare le logiche di partito affossando sempre più lo spirito civico iniziale. Pare che le decisioni del sindaco potrebbero basarsi addirittura dai risvolti politici della missione Romana e molti fedelissimi con queste logiche potrebbero non volerne avere a che fare.di Graziano Amato

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti