Giovedì, 23 Maggio 2024
Gela, 23°C - Nuvoloso

Scuola, istituzione delle "figure di sistema": raggiunta un’intesa

Scuola

Scuola, istituzione delle "figure di sistema": raggiunta un’intesa

Una firma storica per promuovere il middle management dal punto di vista legislativo e contrattuale

Francesco Bunetto

11 Novembre 2023 08:58

220
Guarda videoScuola, istituzione delle "figure di sistema": raggiunta un'intesa
Advertising

E' stato sottoscritto l'accordo tra l'organizzazione sindacale Udir e l'associazione professionale Ancodis, nell'ambito delle proprie prerogative e finalità statutarie, per contribuire all'istituzione delle "figure di sistema", inserite a livello contrattuale  considerata la rilevante importanza strategica di oltre 100 mila docenti impegnati nella collaborazione con il Dirigente scolastico e nel funzionamento organizzativo e didattico della scuola autonoma. L'obiettivo dell'intesa è arrivare a dare il giusto riconoscimento giuridico (istituto) inserito nel Contratto nazionale di lavoro, come "quadro intermedio" al pari dei quadri della Pubblica Amministrazione (cosiddetta "area delle alte professionalità").

Advertising

"Udir e Ancodis finalmente insieme - dichiara Dario Tumminelli, Dirigente Scolastico e Segretario generale nazionale Udir - una firma storica tra il presidente dell'associazione nazionale collaboratori dirigenti scolastici e il presidente dell'Udir, sindacato dei dirigenti scolastici, per promuovere e valorizzare il middle management e le figure di sistema". "Si tratta di un accordo/intesa - dichiara il Presidente di Ancodis Rosolino Cicero - che intende dare voce e sostenere le proposte finalizzate al riconoscimento giuridico e contrattuale del lavoro di donne e uomini quotidianamente impegnati - oltre che nell'azione didattica - nel funzionamento organizzativo e didattico delle loro scuole con l'unico obiettivo di garantire il diritto allo studio degli studenti e delle studentesse della scuola italiana e un efficiente servizio scolastico alla comunità."

Advertising

"In questi sei anni di vita, conclude Cicero, Ancodis ha avanzato idee e proposte, ha sostenuto confronti con ministri, rappresentanti politici, rappresentanti delle altre associazioni professionali e dei sindacati con un solo obiettivo: rivendicare il diritto di esistenza di tutti coloro che sono impegnati nella governance scolastica ma che sono rimasti ai margini dell'attenzione contrattuale nonostante l'esistenza sul piano giuridico. In Udir abbiamo trovato attenzione e condivisione per i temi che sono a fondamento della nostra battaglia culturale prima e di professionale dopo. Per queste ragioni non possiamo che auspicare che nel prossimo confronto contrattuale si ponga meritata attenzione all'area delle figure di sistema o del middle management scolastico. Non vogliamo gerarchizzare la funzione docente ma rivendicare pari dignità contrattuale al lavoro di insegnamento e a quello dedicato al funzionamento organizzativo e didattico".

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti