Giovedì, 23 Maggio 2024
Gela, 24°C - Nuvoloso

Reddito di Cittadinanza, in provincia di Caltanissetta interessate quasi 20mila persone

Attualità

Reddito di Cittadinanza, in provincia di Caltanissetta interessate quasi 20mila persone

La Cgil chiede un piano per l'occupazione

01 Agosto 2023 15:50

416
Guarda videoReddito di Cittadinanza, in provincia di Caltanissetta interessate quasi 20mila persone
Advertising

"Con la sospensione del reddito di cittadinanza Il governo ha deciso di lasciare senza reddito 169 mila famiglie. Solo in  provincia di Caltanissetta 19.753 sono le persone interessate per un totale di 8795 nuclei familiari coinvolti con  un importo medio mensile pari a € 603,69". E' quanto afferma in una nota la segretaria generale della Cgil Caltanissetta, Rosanna Moncada.  "Alcuni di loro  saranno scaricati sui Comuni o sui Centri per l'Impiego che sono Servizi che per  mancanza di personale e di risorse imploderanno di fronte a questa ennesima emergenza. 

Advertising

Basta semplicemente pensare che ad oggi  gli assistenti sociali che mancano, sono almeno 15.000, sui 30mila totali che sarebbero necessari. Una scopertura che si attesta, dunque, intorno al 50%. Da oggi al 2030 il personale complessivo dei servizi sociali diminuirà di 10.000 unità, compresi amministrativi, psicologi, educatori e altre figure. Le risorse finalizzate alle assunzioni ci sono, ma sono stati spesi solo il 40% degli stanziamenti messi a disposizione degli ambiti territoriali sociali per raggiungere il Livello essenziale di prestazioni sociali (Leps) di un assistente sociale ogni 5.000 abitanti, con enormi differenze territoriali, secondo i dati del ministero del lavoro 

Advertising

Numeri importanti soprattutto se valutati in prospettiva su un territorio che già parte con  grosse difficolta in  termini di occupazione e servizi e che si ritroverà a fronteggiare  una situazione dove sempre più famiglie saranno  in condizioni sempre più povere senza poter  più  percepire ciò che rappresentava un sostegno alla povertà , una misura, che andava sicuramente rivista, ma  come del resto sarebbero   da rivedere  e contrastare tutte le misure adottate da questo governo  in materia di Giustizia , di Appalti ,Sicurezza , Sanità e risorse del PNRR .

Advertising

La necessità di investire su un Piano straordinario per l'occupazione pubblica che metta in sicurezza i servizi pubblici e garantisca le risposte ai cittadini non è prioritario per questo Governo che preferisce slogan a misure concrete a sostegno delle fasce più deboli  e per un piano di sviluppo per il  Lavoro.

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti