Lunedì, 27 Maggio 2024
Gela, 19°C - Sereno

Sbarco alleati, l’orrore della guerra e l’arrivo degli americani negli occhi di un gelese

Attualità

Sbarco alleati, l’orrore della guerra e l’arrivo degli americani negli occhi di un gelese

Giacomo Caiola, 86 anni, visse l'arrivo degli americani e i momenti prima e dopo lo sbarco

08 Luglio 2023 14:25

431
Guarda videoSbarco alleati, l'orrore della guerra e l'arrivo degli americani negli occhi di un gelese
Advertising

Ha ancora vivo il ricordo impresso nella memoria, il signor Caiola, di quel 10 luglio 1943. La sera prima dello sbarco, la paura, i comandi degli ufficiali, il mare e le navi. Costretto a nascondersi in una buca, senza mangiare per timore per poi spostarsi sulle colline a causa dei boati e del cingolio de primi mezzi pesanti. In città erano approdati gli americani.  Giacomo Caiola, allora, era solo un bambino di 6 anni. Si commuove al racconto. Adesso ha 86 anni, ci tiene a ribadire, nonno di 6 nipoti. Della guerra gli sono rimasti vivi i ricordi, le immagini e il dolore. Il volto di quei soldati americani che gli hanno teso una mano offrendogli cibo e speranza. 

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti