Mercoledì, 22 Maggio 2024
Gela, 21°C - Nuvoloso

I "No Muos" non fanno più presa sui niscemesi ma torna in auge la "questione tumori"

Politica

I "No Muos" non fanno più presa sui niscemesi ma torna in auge la "questione tumori"

I niscemesi non credono più nella lotta No Muos. In questi anni il comitato è tornato forte sulla questione antenne tra le vie della città del carciofo. Ciò che f...

Stefano Blanco

29 Maggio 2023 13:17

65
Guarda videoI "No Muos" non fanno più presa sui niscemesi ma torna in auge la "questione tumori"
Advertising

I niscemesi non credono più nella lotta No Muos. In questi anni il comitato è tornato forte sulla questione antenne tra le vie della città del carciofo. Ciò che fa notizia però non sono le varie manifestazioni ma la scarsa partecipazione dei cittadini niscemesi tolto qualche manifestante della prima ora, infatti, la lotta contro gli "Yankees" è diventata cosa da poco per i locali. Indifferenza o peggio rassegnazione? Fatto sta che i manifestanti al comizio dello scorso sabato 27 Maggio erano pochissimi e ancor meno i niscemesi al loro interno.La principale motivazione che ha riacceso i riflettori su Niscemi e sulla base americana che da tempo persiste sul territorio, è la ripresa massiccia delle attività dovuta alla necessità dell'esercito americano di monitorare le aree del conflitto russo ucraino. La militarizzazione della Sicilia è uno dei temi caldi per i "No Muos" proprio per questo sabato era presente anche una delegazione studentesca di Catania fortemente contraria alla propaganda militare che arriva fino dentro le scuole su iniziativa delle basi militari come Sigonella.Tra i pochi niscemesi che hanno preso parola, il signor Marcello. La sua testimonianza ha riportato a galla la "questione tumori". Le statistiche che riguardano i tumori in questo territorio sono spaventose, molti esperti negli anni hanno provato a dimostrare una correlazione tra questi dati e la presenza delle antenne, ma sono stati frenati dalla mancanza di un registro tumori nell'Asp di Caltanissetta.di Stefano Blanco

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti