Mercoledì, 22 Maggio 2024
Gela, 21°C - Nuvoloso

Al via il nuovo Liceo del Made in Italy. Iscrizioni aperte dal 23 gennaio

Scuola

Al via il nuovo Liceo del Made in Italy. Iscrizioni aperte dal 23 gennaio

Arriva la circolare con le indicazioni per iscriversi

Redazione

29 Dicembre 2023 14:51

379
Guarda videoAl via il nuovo Liceo del Made in Italy. Iscrizioni aperte dal 23 gennaio
Advertising

E' stata pubblicata e inviata alle Istituzioni scolastiche e alle Regioni la circolare con le indicazioni operative per consentire l'iscrizione alle classi prime del nuovo percorso liceale del Made in Italy, approvato dal Parlamento il 20 dicembre, per l'anno scolastico 2024-2025. Il nuovo indirizzo scolastico potrà essere scelto dalle famiglie sulla piattaforma Unica, a partire dal 23 gennaio 2024.  "L'istituzione di questo Liceo è una parte qualificante del percorso di valorizzazione, promozione e tutela delle eccellenze italiane: fornirà agli studenti la possibilità di approfondire gli scenari storici, geografici, artistici e culturali dello sviluppo industriale e del tessuto produttivo del nostro Paese.

Advertising

E non solo perchè permetterà anche di proiettarsi nel futuro con una solida formazione di base soprattutto nei campi economico, giuridico e tecnologico: questo mix virtuoso si inserisce nella grande riforma della scuola secondaria superiore, che si propone di avvicinare l'istruzione al mondo dell'imprenditoria nazionale e quindi del lavoro, riducendo la distanza fra le competenze richieste dai settori produttivi e quelle fornite dalla scuola", ha dichiarato il ministro dell'Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara.

Advertising

"Finalmente il Liceo del Made in Italy per il Paese dell'eccellenza globale che si fonda sull'arte creativa del lavoro italiano", ha commentato il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, "il nostro Paese si dota cosi' di un innovativo percorso scolastico, che coniuga tradizione e innovazione, strettamente connesso al mondo imprenditoriale, per formare i talenti e i futuri motori della nostra economia, che saranno chiamati a valorizzare al meglio la qualità che caratterizza il nostro Made in Italy".

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti