Giovedì, 23 Maggio 2024
Gela, 24°C - Nuvoloso

Aeroporto Catania, persi almeno 40mila pernottamenti in Sicilia: e il Terminal A non riapre prima del 12 agosto

Attualità

Aeroporto Catania, persi almeno 40mila pernottamenti in Sicilia: e il Terminal A non riapre prima del 12 agosto

Proseguono di disagi per i passeggeri

02 Agosto 2023 15:10

545
Guarda videoAeroporto Catania, persi almeno 40mila pernottamenti in Sicilia: e il Terminal A non riapre prima del 12 agosto
Advertising

Ormai l'emergenza dell'aeroporto di Catania sta diventando cronica. Da più parti - dalla Regione, dalla Sac - si sentono annunci sempre più rassicuranti sul una rapido ritorno alla normalità e sugli sforzi che vengono fatti per alleviare i disagi dell'utenza. Eppure continuano ad arrivare in redazione segnalazioni di dirottamenti improvvisi, di lunghi ritardi, di mancate riprotezioni, di carenza dei servizi di assistenza a terra, di zero organizzazione degli spostamenti dallo scalo in caso di assegnazione di voli alternativi. Disagi ai quali anche noi stiamo purtroppo cominciando a fare il "callo", perchè li sentiamo e li vediamo quotidianamente dal 16 luglio scorso, giorno in cui è scoppiato quel maledetto incendio.

Advertising

Ai problemi dell'utenza vanno aggiunti i danni d'immagine per la Sicilia e i danni economici che ci sono stati al turismo isolano dopo che tanti rinunciato alla vacanza per i problemi dell'aeroporto di Catania. In tanti hanno preferito disdire, piuttosto che essere sballottati per l'Isola e finire magari dirottati all'aeroporto di Trapani che in bus dista quasi cinque ore da quello di Fontanarossa. Secondo una indagine di CST per Assoturismo Confesercenti, il caos generato dall'incendio dell'aeroporto di Catania e dalle conseguenti difficoltà di trasporti ha avuto un impatto negativo, facendo saltare almeno 40mila pernottamenti in Sicilia.

Advertising

La società di gestione dell'aeroporto di Catania ha annunciato ieri il completamento del nuovo Terminal provvisorio che la Sac ha approntato insieme con l'Aeronautica militare fra il Terminal C e B. La struttura di circa 500 metri quadrati, dotata di apparecchiature per il controllo dei bagagli da stiva e un varco security per i passeggeri e i bagagli a mano, è stata già consegnata alla Sac che sta provvedendo a istallare i monitor, le postazioni check in, i gate, oltre alla segnaletica di sicurezza, alle sedute e ai distributori di acqua e cibo. Non appena concluse queste operazioni, come già anticipato, il Terminal sarà operativo a partire dalla mezzanotte di oggi e consentirà di portare i voli operati da Catania dai 10 attuali (ogni ora, 5 arrivi e 5 partenze), a 14 voli ogni ora (7 arrivi e 7 partenze) contro i circa 21 di prima dell'emergenza incendio. Da domani, dunque, i passeggeri trasportati da e per Catania arriveranno al 70% del totale che, sommati al 15% operato da Comiso, porterà il sistema aeroportuale della Sicilia orientale a processare circa l'85% dei passeggeri totali.(La Sicilia.it)

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti