Lunedì, 15 Luglio 2024
Gela, 34°C - Nuvoloso

Una vita serena tra i pensieri dei gelesi nella giornata mondiale della felicità

Attualità

Una vita serena tra i pensieri dei gelesi nella giornata mondiale della felicità

Dal 2013 ormai il 20 marzo di ogni anno si festeggia la giornata mondiale della felicità, l'obiettivo è quello di riconoscere la felicità e il benessere mentale come as...

Stefano Blanco

20 Marzo 2023 14:08

82
Guarda videoUna vita serena tra i pensieri dei gelesi nella giornata mondiale della felicità
Advertising

Dal 2013 ormai il 20 marzo di ogni anno si festeggia la giornata mondiale della felicità, l'obiettivo è quello di riconoscere la felicità e il benessere mentale come aspetto fondamentale della nostra società. Istituita dalle nazioni unite appunto nel 2013 la festa prende spunto da un iniziativa nata in Buthan, paese dell'Asia meridionale dove il valore della felicità viene considerato al pari di quello dei soldi tanto che il paese sin dagli anni '70 ha adottato il sistema della felicità interna lorda in contrapposizione al prodotto interno lordo ovvero il PIL.Un sistema che potrebbe suscitare anche un po' di ironia ma che mette in luce quanta poca considerazione noi occidentali diamo alla felicità. Einstein la associava ad una vita tranquilla e modesta, per il sociologo Bauman è riuscire a superare le difficoltà. La condivisione spesso aiuta, secondo diversi studi recenti i social ad esempio hanno contribuito a seminare un infelicità diffusa frutto anche di una socializzazione non sana. Staccarsi per un breve periodo dai like e dai commenti potrebbe far miracoli. Insomma, definirla in poche parole non è mai semplice ma cos'è la felicità per i cittadini gelesi?.Qualsiasi cosa sia la felicità, però, una cosa è certa felici non si nasce, è un sentimento che bisogna saper coltivare e mai dare per scontato anche nei momenti più bui. Sicuramente non esistono scorciatoie, non basta e non serve essere ricchi, per esempio, inutile nascondere che i soldi aiutano ma di certo non sono la chiave e questo sembrano saperlo in molti.di Stefano Blanco

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti