Lunedì, 27 Maggio 2024
Gela, 19°C - Sereno

Regione, Schifani incontra nuovi assunti: «Stagione dei concorsi non finisce oggi»

Lavoro

Regione, Schifani incontra nuovi assunti: «Stagione dei concorsi non finisce oggi»

Oggi sono stati convocati 76 dei 511 neo assunti

Redazione

05 Dicembre 2023 15:32

434
Guarda videoRegione, Schifani incontra nuovi assunti: «Stagione dei concorsi non finisce oggi»
Advertising

Firmati questa mattina gli ultimi contratti di lavoro a tempo indeterminato per il 2023.  Il presidente della Regione, Renato Schifani, ha voluto essere presente per fare gli auguri ai neo assunti. Insieme a lui, l'assessore alla Funzione pubblica, Andrea Messina, e la dirigente generale del dipartimento, Carmen Madonia. «La stagione dei concorsi alla Regione - ha detto il presidente Schifani - non finisce oggi. Con la firma dei neo assunti si chiude la partita per quest'anno, ma è una grande goccia di una vasca che va ancora riempita perché l'amministrazione regionale conta di reclutare nuove risorse umane. Abbiamo bisogno di giovani e di ulteriori professionalità tecniche nei prossimi anni e lo potremo fare perché siamo riusciti a rivedere l'accordo con lo Stato.

Advertising

Servono nuovi dipendenti, competenti e motivati, da impiegare negli uffici rimasti in sofferenza. Abbiamo il dovere di garantire un ricambio generazionale dell'organico e rendere più funzionale la macchina amministrativa in modo efficiente e produttivo nell'interesse della collettività». Oggi sono stati convocati 76 dei 511 neo assunti nell'amministrazione regionale. Fra questi anche i vincitori di alcuni ricorsi, professionisti dei Beni culturali e dell'Agenzia di coesione. Si è proceduto anche con lo scorrimento di graduatoria di alcuni concorsi già conclusi. Saranno destinati a diversi uffici, prevalentemente a Palermo, in relazione al fabbisogno di organico. Per loro l'ingresso in servizio avverrà a decorrere da martedì 2 gennaio.

Advertising

«L'ingresso di nuove risorse nei ruoli dell'amministrazione regionale - ha sottolineato l'assessore Messina - rappresenta un importante traguardo e un forte segnale di fiducia. Chiudiamo il 2023 con 750 unità di personale in più che contribuiranno a rafforzare gli ambiti lavorativi rimasti sguarniti negli ultimi anni a causa dei pensionamenti e del blocco delle assunzioni. Un importante cambio di rotta cui abbiamo lavorato tutti con grande impegno, a partire dalla dirigente generale Madonia. Sono certo che i neo assunti sapranno portare all'interno dei ruoli che andranno a ricoprire innovazione e competenza. Da parte nostra l'impegno a continuare nella strada delle assunzioni per rendere l'amministrazione regionale sempre più adeguata alle sfide e competitiva». «La Pubblica amministrazione - ha aggiunto la dirigente generale del dipartimento Funzione pubblica, Carmen Madonia - ha un solo datore di lavoro che è il pubblico. È quello che tutti dobbiamo ricordare ogni giorno quando arriviamo in ufficio mettendo al servizio della collettività intelligenze e competenze, ma anche anima e cuore. Questo impegna ciascuno di noi a operare sempre in trasparenza e nell'interesse pubblico per migliorare i processi lavorativi e ottimizzare i risultati all'interno della Regione». Nei prossimi giorni sottoscriveranno il contratto i restanti vincitori destinati ai Centri per l'impiego. Per tutti, l'assunzione scatterà dal primo febbraio. Sono già o stati pubblicati sul portale gli elenchi di assegnazione delle sedi secondo le preferenze espresse dai candidati idonei.

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti