Venerdì, 24 Maggio 2024
Gela, 28°C - Sereno

"PROGETTO TRANSISTOR" ANCHE AL BIVIERE PER DIFFONDERE LA RETE DEGLI "HUB" PER LA TRANSAZIONE ECOLOGICA

Ambiente

"PROGETTO TRANSISTOR" ANCHE AL BIVIERE PER DIFFONDERE LA RETE DEGLI "HUB" PER LA TRANSAZIONE ECOLOGICA

Quello della transizione ecologica oggi è un tema tanto pressante quanto complesso, una delle sfide più complicate della nostra epoca che si pone l'obiettivo di rendere la pre...

Stefano Blanco

14 Gennaio 2023 14:23

86
Guarda video"PROGETTO TRANSISTOR" ANCHE AL BIVIERE PER DIFFONDERE LA RETE DEGLI "HUB" PER LA TRANSAZIONE ECOLOGICA
Advertising

Quello della transizione ecologica oggi è un tema tanto pressante quanto complesso, una delle sfide più complicate della nostra epoca che si pone l'obiettivo di rendere la presenza dell'uomo meno impattante per la natura ed evitare conseguenze a tratti catastrofiche derivanti per esempio dal cambiamento climatico. Decarbonizzazione, riduzione delle emissioni di co2,una vera e propria rivoluzione ambientale che è già in atto seppure stenti ancora a decollare e a farsi strada nel modo di vivere della stragrande maggioranza dei cittadini. Ecco perché nel tempo dalla necessità di promuovere questa rivoluzione ecologica sono nate diverse associazioni come la "rinascimento green", un'iniziativa indipendente arrivata in Italia nel 2019 che si pone lo scopo di mettere insieme vari pezzi della società civile per promuovere, attraverso un percorso di partecipazione popolare, un green deal che parta dal basso. Oggi la "rinascimento green" è stata ospite al Biviere di Gela per promuovere il progetto transistor. I transistor sono degli Hub locali utili per accelerare una transizione ecologica equa e corretta che parta dai cittadini. Una specie di rete di comunicazioni ecologiche. Un filo invisibile che comunica e collega gruppi di cittadini, associazioni locali, imprese e istituzioni elaborando un piano d'azione comune, così come ci spiega una delle responsabili del progetto Stephanie Brancaforte insieme al referente locale Nicolò di Stefano. Gli Hub sono stati pensati e partiranno per adesso in sole sei città italiane, Milano, Roma, Firenze, Verona, Siracusa e Gela, tutte città che per un motivo o per un altro hanno bisogno di una spinta importante. Alla conferenza di oggi erano presenti, inoltre, diverse associazioni del comprensorio gelese, e del territorio siciliano come la Zero Waste Sicilia con la presidente e referente regionale Manuela Leone. Non poteva mancare una delle realtà locali più sorprendenti degli ultimi anni, la Geloi Wetland, cresciuta ancor di più nel 2022 e che oggi vuole diventare un modello virtuoso da emulare.di Stefano Blanco

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti