Lunedì, 15 Luglio 2024
Gela, 35°C - Nuvoloso

Nei guai a Gela presunto pusher sorpreso dai carabinieri con mezzo chilo di droga

Cronaca

Nei guai a Gela presunto pusher sorpreso dai carabinieri con mezzo chilo di droga

Avrà l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

Daniela Vinci

17 Gennaio 2024 13:43

1235
Guarda videoNei guai a Gela presunto pusher sorpreso dai carabinieri con mezzo chilo di droga
Advertising

Arrestato e poche ore dopo scarcerato e sottoposto all'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria dal Gip che ha convalidato l'arresto. Protagonista della vicenda giudiziaria è un trentacinquenne gelese, "pizzicato" dai Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile in possesso di mezzo chilo di sostanze stupefacenti, tra marijuana, hashish e cocaina oltre che del "kit" necessario per il confezionamento delle dosi da vedere, verosimilmente ai clienti. All'individuazione del presunto pusher, i militari dell'Arma sono giunti nell'ambito dell'attività di controllo condotta nel territorio per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti che in città ha proporzioni allarmanti.

Advertising

 Il trentacinquenne è incappato nei controlli dei carabinieri e, durante la perquisizione personale cui è stato sottoposto, è stato sorpreso a detenere droga che l'uomo, verosimilmente, di li a poco avrebbe dovuto cedere a qualche avventore. La successiva perquisizione eseguita nell'abitazione del presunto pusher ha portato al rinvenimento e al sequestro di marijuana, hashish, cocaina per un peso complessivo di 500 grammi. La perquisizione ha portato inoltre al sequestro di un bilancino di precisione e di altro materiale per il confezionamento delle dosi.

Advertising

Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro,  mentre al trentacinquenne è stato contestato il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: reato che gli è costato l'arresto è qualche ora in gattabuia. Il Gip, dopo l'udienza di convalida, gli ha sostituito la misura detentiva del carcere con l'obbligo di presentazione alla Pg.

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti