Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Gela, 13°C - Nuvoloso

Francesco Greco al Riformista: "Vittime di mafia per il tribunale ma il prefetto ci ha negato il risarcimento"

Cronaca

Francesco Greco al Riformista: "Vittime di mafia per il tribunale ma il prefetto ci ha negato il risarcimento"

A parlare è Francesco Greco, figlio dell'imprenditore che si è tolto la vita

Redazione

09 Dicembre 2023 15:15

442
Guarda videoFrancesco Greco al Riformista: "Vittime di mafia per il tribunale ma il prefetto ci ha negato il risarcimento"
Advertising

Nasce un nuovo progetto editoriale. Il Riformista ha affidato all'avvocato Gian Domenico Caiazza la Direzione di un inserto sulla giustizia, che si è deciso di chiamare ‘PQM, la giustizia che non vi raccontano'. Pqm è la formula con la quale si concludono le sentenze. Sta per: Per Questi Motivi. Proprio così: per questi motivi - e cioè uno spaventoso vuoto culturale e giuridico in gran parte dell'opinione pubblica e delle classi dirigenti - nasce il nuovo settimanale.

Advertising

Nel primo numero, dedicato alle misure di prevenzione, viene ripercorsa con un'intervista a Francesco Greco, la storia di Riccardo Greco, l'imprenditore di Gela che si è tolto la vita, all'alba del 27 febbraio 2019 dopo aver ricevuto una ingiusta interdittiva antimafia. Francesco Greco, che porta avanti l'azienda ereditata dal padre, insieme al fratello Andrea e alla sorella Paola oltre che alla madre Enza, afferma che da quel terribile giorno in cui la loro vita è cambiata, non è cambiato nulla. "Il sistema continua ad essere inefficiente e cancerogeno". Riccardo Greco, all'esito dei processi è stato riconosciuto innocente mentre i suoi estortori sono stati definitivamente condannati. Ma lo Stato ad oggi non ha riparato al suo errore. "Esiste - spiega Francesco Greco - un fondo di rotazione per le vittime di mafia e sebbene il tribunale abbia accolto la nostra richiesta, il Prefetto ci ha negato il risarcimento dovuto".

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti