Lunedì, 15 Luglio 2024
Gela, 35°C - Nuvoloso

Elezioni a Gela, ecco chi potrebbe occupare un posto in consiglio: lo scrutinio va a rilento

Politica

Elezioni a Gela, ecco chi potrebbe occupare un posto in consiglio: lo scrutinio va a rilento

Record di voti per Angelo Caci

Graziano Amato

11 Giugno 2024 19:42

7792
Guarda videoElezioni a Gela, ecco chi potrebbe occupare un posto in consiglio: lo scrutinio va a rilento
Advertising

Lo scrutinio delle liste e dei singoli candidati al consiglio comunale procede a rilento. In nottata non sono mancati errori e riconteggi. Intanto è chiaro il dato delle liste, un po meno certa, anche pper via del ballottaggio, la composizione geografica del nuovo consiglio comunale. E' Forza Italia il partito più votato delle amministrative, confermando il trend delle europee che ha visto il partito primo a livello provinciale e regionale. I berlusconiani ottengono 3462 voti e il 10,41%. Antonino Biundo, Rosario Trainito, Vincenzo Cirignotta e Nadia Gnoffo sono tra i consiglieri comunali più votati. Centra il segno il Partito Democratico, è il secondo partito più votato con l'8,41% e 2798 voti. L'uscente Gaetano Orlando, l'ex presidente del consiglio Giuseppe Fava, Antonio Moscato e Lorena Alabiso i più votati della lista. Sul terzo gradino del podio, Una Buona Idea con 2568 voti e il 7,72%.

Advertising

Massimo Giorrannello, Davide Sincero, Floriana Cascio e Giovanni Giudice i favoriti alle urne. Segue Moderati - Rinnova che si attestano a 2561 preferenze e il 7,7%. Quì, l'uscente Giuseppe Guastella fa l'exploit di voti e supera il muro degli 800, seguito dall'assessore uscente Salvatore Incardona, Mattia D'andrea e Giorgia Sciandro. Avanti Gela chiude al 7,52% e 2500 voti: è l'uscente Gabriele Pellegrino il più votato della lista, seguito da Pino Federico, Giada Scerra e Giuseppe La Cognata. In città, Fratelli d'Italia perde la leadrship e scala al settimo posto con 7,22% e 2400 voti.

Advertising

E' l'ex consigliere comunale Sara Cavallo la favorita, seguito da Vincenzo Cascino e Ignazio Raniolo. La lista "Totò Scerra Sindaco" ottiene il 6,83% e 2273 voti: Antonella Di Benedetto e Totò Sammito i più votati. E' nella lista "Lega - Cosentino Sindaco" il consigliere più suffragato della tornata elettorale. Angelo Caci supera la soglia dei 1000 voti e dovrebbe attestarsi con 1300 preferenze, seguito da Cristina Oliveri. La Democrazia Cristiana fa il 6,41% e ottiene 2131 preferenze: Armando Irti il più votato, seguito da Massimo Missud. Sorpresa per Miguel Donegani. La sua lista supera lo sbarramento, si attesta al 6,27% e ottiene 2087 preferenze. Avanti ci sono Paolo Cafà, Angelo Amato e Paola Carfì. Male il M5S, retrocede e si ferma al 5,92% con 1970 preferenze: dovrebbero essere Paola Giudice e Vincenzo Tomasi i più votati della lista pentastellata.  I renziani di Italia Viva ottengono 1722 voti, con il 5,18% e tra i più votati ci sono Giuseppe Zappietro, Giuseppe Morselli e Sonia Madonia. Chiude l'elenco Autonimisti per Gela che con il 4,27% e 1419 preferenze non ha superato la soglia di sbarramento. Male tutte le altre liste che non superano la soglia del 5%: quella di Filippo Franzone si ferrma al 3,66% e 1219 voti, Melfa in Azione al 2,5% e 831 voti, PLI con il 2,47% e 822 voti, PCI con lo 0,77% e 255 voti. Chiude Sud Chiama Nord con lo 0,2% e 66 voti. Nelle prossime ore i dati saranno più certi 

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti