Lunedì, 15 Luglio 2024
Gela, 35°C - Nuvoloso

Damante (M5S): "Serve cambio passo per il Vittorio Emanuele di Gela e intero comprensorio sud della provincia"

Salute

Damante (M5S): "Serve cambio passo per il Vittorio Emanuele di Gela e intero comprensorio sud della provincia"

Si chiede l'apertura della Rianimazione e l'illuminazione dell'elipista

Redazione

10 Luglio 2024 09:46

305
Guarda videoDamante (M5S): "Serve cambio passo per il Vittorio Emanuele di Gela e intero comprensorio sud della provincia"
Advertising

Dopo la pausa elettorale sono ripresi gli incontri che i parlamentari del Movimento 5 Stelle a tutti i livelli hanno inteso organizzare con i vertici dell’ASP provinciale per dirimere le problematiche e proporre soluzioni per migliorare le condizioni dell’Ospedale Vittorio Emanuele di Gela e del comprensorio meridionale della provincia di Caltanissetta. A promuovere l’incontro odierno con il nuovo direttore generale Strategico Salvatore Ficarra è stata la senatrice Ketty Damante. Presente anche il senatore Pietro Lorefice, impegnato ad incontrare i sindaci dell’ANCI era invece il deputato regionale Nuccio Di Paola.  

Advertising

“Un incontro che ho fortemente voluto - spiega Ketty Damante - perché il nostro ospedale versa in condizioni di estremo disagio, disagio che riguarda l’intero comprensorio sud per quanto attiene ai servizi sanitari probabilmente per questioni politiche. Non possiamo tollerare che l’elipista di Gela, nonostante lo stanziamento delle risorse volute e ottenute dal nostro collega Nuccio Di Paola, non sia ancora in sicurezza nelle ore notturne. Stessa cosa vale per la rianimazione”.

Advertising

“A proposito di reparti - sottolinea la senatrice - stiamo lavorando per attivare la reperibilità dei medici H24 e da ieri siamo riusciti ad attivare la reperibilità nel reparto di ortopedia, reperibilità notturna che dobbiamo ottenere in tutti i reparti. Bisogna garantire il diritto alla salute che nel nostro comprensorio è ancora ben lontano perché stato storicamente bistrattato dalla politica. Mancanza cronica di anestesisti e rianimatori a Gela, Mazzarino e Niscemi sono il risultato delle scelte della vecchia direzione generale targata Caltagirone e della rete ospedaliera del centrodestra. Come deputati e rappresentanti del territorio siamo e saremo al fianco dei cittadini per monitorare e riportare alla normalità una sanità territoriale che di normale ha ben poco. Torneremo ad aggiornarci con un nuovo incontro con la direzione generale, che si è dimostrata parecchio recettiva e disponibile, già nelle prossime settimane” - conclude Damante.  

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti