Giovedì, 23 Maggio 2024
Gela, 24°C - Nuvoloso

"C’è il demonio in casa", brucia la moglie e strangola i due figli con una catena: orrore ad Altavilla

Cronaca

"C’è il demonio in casa", brucia la moglie e strangola i due figli con una catena: orrore ad Altavilla

Una figlia di 17 anni è scampata al massacro

Redazione

11 Febbraio 2024 13:30

2918
Guarda video"C'è il demonio in casa", brucia la moglie e strangola i due figli con una catena: orrore ad Altavilla
Advertising

Sentiva "presenza demoniache" in casa Giovanni Barreca. Lo avrebbe detto prima di compiere la strage famigliare che ha sconvolto la piccola comunita di Altavilla Milica, nel Palermitano, e tutta l'Italia. A riferire l'inquietante dettaglio agli inquirenti la figlia 17enne di Barreca, unica superstite dell'orrore. L'uomo, 54 anni, ha ucciso la moglie Antonella Salamone, e i due figli Kevin, di 16 anni, e il fratellino Emanuel di 5. Poi si è consegnato ai carabinieri. Un triplice delitto particolarmente efferato, che risale ad almeno 36 ore fa. Queste le prime indiscrezioni dopo gli esami medico legali sul cadavere di Kevin ed Emanuel.

Advertising

La donna potrebbe essere stata fatta a pezzi, quindi bruciata e sepolta. I carabinieri stanno cercando il corpo. Uno dei figli sarebbe stato invece torturato e strangolato con una catena. La terza figlia è riuscita a salvarsi ed è sotto choc: ha raccontato delle farneticazioni del padre, fanatico religioso, ai carabinieri. Sarebbe rimasta nelle ultime 36 ore in casa con il padre, forse drogata. L'inchiesta, condotta dai militari dell'Arma, è coordinata dalla Procura di Termini Imerese.

Advertising

Barreca, muratore, avrebbe compiuto il triplice delitto mentre le vittime stavano dormendo, tre giorni fai. Solo questa notte avrebbe chiamato le forze dell'ordine consegnandosi ai carabinieri di Casteldaccia. Da chiarire i contorni e le modalità della vicenda. In base ad alcune indiscrezioni potrebbe essere coinvolta una coppia di conoscenti che viene sentita in queste ore in caserma. Non si esclude la pista della setta. Sulla scena del crimine sono giunti anche gli esperti del reparto investigazioni scientifiche.

© Riproduzione riservata
In Evidenza
Potrebbe interessarti