Proroga a Tekra “surreale per Picone (Impianti Srr) e Marino (Srr4 )

Proroga a Tekra “surreale per Picone (Impianti Srr) e Marino (Srr4 )

Servizio rifiuti Comune di Gela: Marino e Picone dichiarano la proroga a Tekra “un’ordinanza surreale”. Il CEO della impianti Srr ing. Giovanna Picone e il presidente della Srr dottor Vincenzo Marino ritengono “surreali” i contenuti dell’ordinanza di proroga del servizio alla Tekra. Il Sindaco Lucio Greco infatti, nell’ordinanza n2/23,mascherando le inadempienze del comune che non ha dato copertura al servizio, impedendo in tal modo la sottoscrizione del contratto attuativo già fissato per il lontano 5 ottobre 2022,presso lo studio del notaio dottor Andrea Bartoli, tenta di scaricare in modo scorretto la responsabilità sulla Srr per non aver ancora validato il Pef 2023,e sulla impianti Srr per non aver completato le procedure di assunzione del personale e di acquisto di beni e di attrezzature. Tutto ciò, mistifica la realtà dei fatti. L’unica responsabilità è dell’Amministrazione Greco che non ha dato copertura finanziaria al servizio impedendo la definizione del Pef (i cui dati sono stati comunicati solo il 25 gennaio) e quindi la sottoscrizione del contratto. La Srr e la impianti, di contro, con grande senso di responsabilità per il territorio e per i cittadini di Gela, hanno approvato gli atti e le relative procedure sia per l’assunzione del personale, sia per l’acquisto di tutti i mezzi e le attrezzature necessari per gestire il servizio, anticipandone le relative somme. Ciò la verità dei fatti e non quanto trascritto nell’ordinanza di proroga per la quale abbiamo già dato mandato per proporre un ricorso per l’annullamento per erronea motivazione della stessa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *