INCARDONA E DI DIO CONTRO CHI IN AULA HA FATTO SOLO ”CAMPAGNA ELETTORALE”

INCARDONA E DI DIO CONTRO CHI IN AULA HA FATTO SOLO ”CAMPAGNA ELETTORALE”

“Uno sfogatoio nei confronti dell’amministrazione”. Cosi il consigliere Luigi di Dio ha definito, durante il suo intervento, la seduta consiliare di giovedì scorso. L’indipendente non ha per nulla apprezzato i toni con cui i suoi colleghi si sono rivolti alla giunta e al sindaco, imputati ingiustamente, secondo Di Dio, di essere “l’unico artefice” del disastro finanziario. L’ex forzista, oggi indipendente a cui fa riferimento il neo assessore Francesca Caruso, sempre nel corso della seduta si e’ rivolto a chi “ha amministrato per tre anni e mezzo con il sindaco” senza accorgersi di ciò che accadeva nel settore bilancio. Il riferimento “a chi e’ fuggito dalle responsabilità” lo ha fatto anche il sindaco, in aula. Luigi Di Dio ha votato il documento, in autotutela, cosi come i colleghi dell’opposizione, ma e’ convinto che dietro la gran parte degli interventi in aula ci siano interessi elettoralistici. E’ Salvatore Incardona, che ricopre la doppia veste di consigliere e assessore, che si e’ astenuto ponendo dubbi sulla legittimità dell’atto, definendolo “un atto di indirizzo”

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *