GRECO PRONTO AD AZZERARE LA SUA GIUNTA PER TENTARE DI SALVARE LA GOVERNABILITÀ’ DELLA CITTÀ

GRECO PRONTO AD AZZERARE LA SUA GIUNTA PER TENTARE DI SALVARE LA GOVERNABILITÀ’ DELLA CITTÀ

È una questione di ore. Il Sindaco Lucio Greco sarebbe pronto ad azzerare la sua giunta. L’ultimo, disperato, tentativo di salvare la governabilità di Gela. A breve potrebbero arrivare le determini sindacali. Greco l’acceleratore l’ha premuto soprattutto dopo l’incontro con il commissario regionale della nuova Democrazia Cristiana, Totò Cuffaro. È il partito, infatti, che si è fatto promotore della proposta, quella di azzerare la giunta e aprire il dialogo con un gruppo di responsabili, che oggi stanno nel centrodestra di opposizione. A loro il Sindaco nelle prossime ore potrebbe chiedere di sostenere responsabilmente atti importanti, a partire dal bilancio. Il centrodestra, al momento, parla due lingue diverse. I consiglieri di Forza Italia sono per il no ma pare che una certa apertura sia arrivata dal coordinatore provinciale Michele Mancuso. Il Sindaco che, dopo l’incontro con i suoi alleati dello scorso sabato, aveva chiesto tempo fino a martedì, ieri ha preannunciato la volontà di azzerare ai capigruppo della sua coalizione. Di fronte ad una crisi di questa portata per il Sindaco potrebbe non esserci altra scelta. L’azzeramento andrebbe considerato come momento di totale riflessione. Una scelta politica dovuta, per cercare di governare altri 18 mesi, dopo l’uscita dalla maggioranza di Forza Italia, un partito che è stato comunque un pilastro della sua maggioranza fino a qualche settimana fa e dopo la proposta della Nuova DC che è comunque un partito in maggioranza alla regione, che conta oltretutto un assessore nella giunta Schifani. Elementi politici che non possono passare inosservati. Greco dovrà essere bravo a dialogare con tutte le parti. I fedeli alleati che gli sono rimasti vicino fino ad oggi infatti non sono contenti dell’azzeramento. Civici, autonomisti e indipendenti da un lato temono, probabilmente, un depotenziamento del loro ruolo amministrativo e dall’altro vorrebbero evitare di governare con chi ha abbandonato la nave o addirittura è pronto a sfiduciare il Sindaco. Il Sindaco azzererebbe la giunta con la finalità di consolidare la sua maggioranza e non depotenziarla. Un minimo fattore di rischio c’è. Secondo i fedelissimi si tratterebbe di un piano azzardato e al buio. Lui potrebbe sfoderare qualche asso dalla manica. Sul piatto della bilancia ci sarebbero comunque due o tre consiglieri. Se desse seguito alla proposta della Nuova DC ne potrebbe perdere parecchi, civici e autonomisti in primis, ma anche gli indipendenti Salvatore Incardona e Luigi Di Dio, a meno che Greco non sia capace di accontentare tutti. Le consultazioni delle prossime ore saranno decisive. La missione è molto difficile. L’avvocato dovrebbe convincere i suoi che si tratta di una mossa volta a garantire gli interessi generali della città senza lasciar prevalere qualsiasi forma di egoismo politico. Se nonostante l’azzeramento, il dialogo con il centrodestra dovesse fallire, non gli rimarrebbe altro che stringersi attorno alla sua compagine fino alla fine del mandato.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *