STUDENTI APPRENDONO I VALORI DELLA LEALTÀ E DELLA GIUSTIZIA RICORDANDO LA FIGURA DI ROSARIO LIVATINO

STUDENTI APPRENDONO I VALORI DELLA LEALTÀ E DELLA GIUSTIZIA RICORDANDO LA FIGURA DI ROSARIO LIVATINO

Il nome di Rosario Livatino è diventato sinonimo di lealtà e di giustizia. Il magistrato ucciso dalla Stidda il 21 settembre del 1990 è stato ricordato alla scuola San Francesco nel plesso Paolo Emiliani Giudici con una reliquia. Il beato assassinato su una strada provinciale di Agrigento, ha sempre cercato di portare in alto i valori della lealtà e della giustizia, importantissimi per la società moderna. Sono stati proprio questi gli elementi che gli insegnanti hanno voluto tramandare ai propri alunni, ricordando allo stesso tempo Rosario Livatino. In concomitanza con questo evento, l’istituto ha avuto l’onore di ospitare la mostra dell’ansa su Falcone e Borsellino. Tanta la soddisfazione e l’emozione per la dirigente scolastica Maria Lina la China. Contenti anche gli studenti di aver avuto l’occasione di approfondire i valori della lealtà e della giustizia.

di Simone Carrubba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *