L’APPROVAZIONE TARDIVA DEL BILANCIO POTREBBE INFLUIRE ANCHE SULL’AVVIO DEL SERVIZIO RIFIUTI IN HOUSE

L’APPROVAZIONE TARDIVA DEL BILANCIO POTREBBE INFLUIRE ANCHE SULL’AVVIO DEL SERVIZIO RIFIUTI IN HOUSE

La mancata approvazione del bilancio provoca effetti a catena. Non ci sarà innanzitutto un calendario di eventi natalizi né tantomeno decorazioni e luminarie. Il documento finanziario tiene in ostaggio anche il nuovo servizio rifiuti in house che dovrebbe gestire impianti Srr. La società continua a strutturare le procedure di assunzione (saranno 134 gli operai impiegati a Gela), l’acquisto dei mezzi e l’organizzazione del nuovo servizio, che negli altri comuni procede spedito. Senza la firma del contratto attuativo con il Comune di Gela, che potrà avvenire dopo l’approvazione del bilancio, rimane tutto in sospeso. La proroga con Tekra resterà in vigore fino alla fine di febbrario. Se entro quella data il Consiglio Comunale riuscisse ad approvare sia il bilancio che contratto attuativo Impianti Srr potrebbe essere pronta ad avviare il servizio entro le prime settimane di marzo. Intanto a Timpazzo si è alleggerita la pressione dei conferimenti aggiuntivi. Il prossimo 5 dicembre scadrà l’ordinanza regionale che prevedeva il conferimento di 950 tonnellate giornaliere e già da qualche settimana ormai Impianti Srr, che gestisce la piattaforma, ha chiuso i cancelli alla gran parte dei quantitativi in eccesso che arrivavano a Timpazzo.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *