MANFRIA SENZA CONTROLLI È TERRA DI CONQUISTA ED I RESIDENTI TEMONO IL FERRAGOSTO

MANFRIA SENZA CONTROLLI È TERRA DI CONQUISTA ED I RESIDENTI TEMONO IL FERRAGOSTO

Manfria rappresenta per Gela quell’oasi di bellezza al di fuori del caos urbano in cui recarsi alla ricerca di un pizzico di tranquillità e aria pulita. In estate, come molti sapranno, la popolazione di Manfria si moltiplica x10 passando da un migliaio di residenti a oltre 10 mila persone. Un numero importante che dovrebbe suscitare l’attenzione da parte degli amministratori nonché delle forze dell’ordine. Secondo i residenti come Marco e Giuseppe questo però non accade, Manfria infatti, oltre alle solite criticità come rifiuti e vegetazione in estate diventi terra di conquista con giovani e meno giovani, avventori dal parcheggio facile che intasano le strade, sporcano le spiagge e rendono la zona un caos. Adesso che ci troviamo a ridosso di ferragosto Marco e Giuseppe temono che possa ripetersi l’esodo che si verifica ogni anni con migliaia di gelesi e non solo che invadono la spiaggia si accampano e lasciano le auto ovunque. Liberi di fare ciò che vogliono per una notte senza controllo. I residenti tra le altre cose lamentano la scarsa attenzione che si sta dando ad una delle località balneari migliori di questo lato di Sicilia che nel palinsesto dell’estate gelese 2022 non compare nemmeno una volta, per questo motivo i residenti con l’aiuto di qualche attività commerciale della zona hanno organizzato delle domeniche evento dedicate soprattutto ai più piccoli.

di Stefano Blanco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.