IL COMUNE DISPONE LA CATTURA DEI RANDAGI ED IL MOMENTANEO DIVIETO DI BALNEAZIONE

IL COMUNE DISPONE LA CATTURA DEI RANDAGI ED IL MOMENTANEO DIVIETO DI BALNEAZIONE

Non è in pericolo di vita il bambino di 8 anni aggredito da un branco di cani randagi sulla spiaggia della zona Montelungo, determinante l’intervento dei tecnici del Gela Fc che si stavano allenando nel vicino campo Mattei, una seconda aggressione stava per consumarsi mezz’ora dopo, in questa sono intervenuti anche i Carabinieri. In mattinata la visita del sindaco in ospedale.

di Gianni Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.