PRESI DI MIRA I DISPOSITIVI ANTINCENDIO NELL’ENNESIMO ATTO VANDALICO AI DANNI DEL PARCHEGGIO ARENA

PRESI DI MIRA I DISPOSITIVI ANTINCENDIO NELL’ENNESIMO ATTO VANDALICO AI DANNI DEL PARCHEGGIO ARENA

La storia si ripete, ennesimo atto vandalico nella notte ai danni del parcheggio Arena, di recente riaperto dopo il via libera del Prefetto. Sembra quasi un dejà vù, questa volta ad essere stati presi di mira sono i dispositivi anti incendio. Estintori e manichette svuotate quasi per scherzo per goliardia, lasciando il parcheggio sprovvisto di qualsiasi misura di prevenzione e sicurezza in caso di incendi. Il contratto della Ghelas scadrà a breve e ben presto la gestione del parcheggio Arena passerà ad una società privata, nonostante ciò c’è tanta amarezza per il responsabile amministratore della municipalizzata che ha subito segnalato i fatti alle forze dell’ordine. Le indagini, almeno questa volta, molto probabilmente saranno brevi. I video delle telecamere di sorveglianza, recentemente implementate, mostrano perfettamente l’identità dei responsabili ma ciò che stupisce, dalle immagini, è la leggerezza con cui i mezzi di proprietà del comune vengono danneggiati a dimostrazione ancora una volta che si tratti più di un problema culturale che di microcriminalità.

di Stefano Blanco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.