L’AMMINISTRAZIONE INTENDE BONIFICARE LE AREE SEQUESTRATE DAI CARABINIERI DEL NUCLEO ECOLOGICO

L’AMMINISTRAZIONE INTENDE BONIFICARE LE AREE SEQUESTRATE DAI CARABINIERI DEL NUCLEO ECOLOGICO

L’operazione del gruppo Noe dei Carabinieri di ieri ha messo fine ad un sistema malato e ben organizzato che dimostra quanto poca ancora sia l’attenzione di alcuni cittadini nei confronti dell’ambiente ma non solo, ciò che stupisce è anche l’incredibile organizzazione di mezzi e risorse che questi individui avevano a disposizione portando alla luce una questione che potrebbe essere molto più articolata di quanto si pensi. E se da un lato c’è rammarico per quello che questi criminali sono riusciti a fare indisturbati per anni creando decine e decine di discariche abusive e arrecando senza remore danni gravissimi alle campagne gelesi, dall’altro lato c’è soddisfazione perché dopo anni di silenzio finalmente il sistema è stato smascherato e anche se si tratta della punta dell’iceberg, le azioni del nucleo operativo ecologico puntano finalmente i riflettori sulla questione ambientale. Adesso i terreni sequestrati finiranno nelle mani del comune di Gela che sta già pensando ad una grossa operazione di bonifica ma non solo, ci si sta preparando, infatti, con dovute misure di precauzione a mettere in sicurezza e sotto sorveglianza l’intera area, anche per mandare un segnale forte a chi ancora crede che di poter gettare indisturbato i propri rifiuti in mezzo alla natura.

di Stefano Blanco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.