GLI STUDENTI DEL PIGNATELLI DICONO ”NO ALLA MAFIA” CON UN OPERA IN ONORE DI FALCONE E BORSELLINO

GLI STUDENTI DEL PIGNATELLI DICONO ”NO ALLA MAFIA” CON UN OPERA IN ONORE DI FALCONE E BORSELLINO

Arrivato a Gela poco più di un anno fa, l’istituto Cirs, nato all’interno del Convitto Pignatelli ha già riscosso il benestare di genitori, amministrazione e studenti. Proprio gli studenti che hanno subito visto nel centro di istruzione professionale una valida alternativa per immettersi più facilmente nel mondo del lavoro, in questi giorni si sono resi protagonisti di una splendida iniziativa. Gli alunni del corso di saldatura, infatti, hanno voluto gridare a gran voce il loro “no” alla Mafia con un’opera che è un misto di bravura tecnica e arte. Si tratta di una lastra in metallo riciclato raffigurante l’iconica immagine di Falcone e Borsellino. L’opera è solo l’ultimo dei progetti che la dirigente ha realizzato e intende realizzare insieme a docenti e alunni per sensibilizzare in una realtà che da molti viene spesso definita delicata ma che forse ha solo bisogno di essere ben- educata. Per il progetto gli studenti hanno sfruttato le conoscenze in diverse discipline, dalla grafica all’incisione, fino alla saldatura, una sorta di esame finale superato a pieni voti.

di Stefano Blanco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.