PROFESSIONISTI LANCIANO L’ALLARME: “L’IMPATTO PSICOLOGICO NON È DA SOTTOVALUTARE”

PROFESSIONISTI LANCIANO L’ALLARME: “L’IMPATTO PSICOLOGICO NON È DA SOTTOVALUTARE”

Se dovessimo sintetizzare in due parole gli ultimi due anni di pandemia le più indicate sarebbero senza dubbio ansia e paura. La pandemia ha di fatto sconvolto il mondo di moltissime persone e molti psicoterapeuti sono ormai d’accordo sul fatto che il Covid-19 e le sue varianti, tra le tante cose, stiano lasciando uno strascico, anche e soprattutto, sulla sfera emotiva e psicologica. E mentre il governo decide di non portare avanti il cosiddetto “bonus psicologo” a favore di bonus ben più frivoli, diversi studi stanno dimostrando un aumento del consumo di antidepressivi e ansiolitici. Uno degli aspetti da non sottovalutare in tutto questo è il danno psicologico che la quarta ondata sta portando sui cittadini. Secondo la psicoterapeuta dott. ssa Elisabetta Rita Pasqualetto, ad incidere maggiormente in questa delicatissima fase sono le lunghe attese, file e l’incertezza causate dal sovraccarico di lavoro che sta ingolfando la macchina ospedaliera e sanitaria in generale. In questo momento diventa anche comprensibile che il servizio pubblico sia debole da questo punto di vista ma la gestione dell’emergenza sanitaria passa anche dalla gestione dell’aspetto emotivo.

di Stefano Blanco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.