DAD PER TUTTI FINO AL 19: “TROPPI CONTAGI E QUESTI GIORNI SERVIRANNO A FARE RICOGNIZIONE”

DAD PER TUTTI FINO AL 19: “TROPPI CONTAGI E QUESTI GIORNI SERVIRANNO A FARE RICOGNIZIONE”

Attività didattica sospesa fino al prossimo 19 dicembre per tutte le scuole di ogni ordine e grado. È questa la decisione presa ieri dal sindaco che al termine di una giornata di incontri ha firmato l’ordinanza. Prima Greco si è confrontato con i sindaci dell’Anci, poi con i dirigenti scolastici. Gli altri sindaci della provincia di Caltanissetta, la più colpita a livello di incidenza settimanale ogni 100mila abitani, hanno deciso di chiudere le scuole fino a domenica per motivi sanitari in attesa di avere dati certi sulla pressione ospedaliera, sui contagiati e sui vaccini. Situazione diversa per Gela, città più colpita della provincia. . In assenza di dati certi e con un contagio che continua a correre e colpire tanti soggetti della popolazione scolastica, la didattica a distanza andrà avanti per altri cinque giorni. Non è chiaro se basteranno a dare un quadro chiaro della situazione epidemiologica. Il 19 dicembre oltretutto scadrà anche l’ordinanza che ha colorato Gela di arancione e Greco potrebbe avere le mani legate per un eventuale proroga in merito alla chiusura delle scuole. L’ultimo dato riferito dall’ASP parla di 800 alunni contagiati, ma l’azienda sanitaria continua a latitare in merito alle comunicazioni. Basti pensare che la relazione chiesta dal sindaco Greco è arrivata soltanto questa mattina e non parla Nello specifico di Gela. Questi giorni dunque serviranno a monitorare la situazione, distribuire dispositivi di sicurezza, organizzare i trasporti, vaccinare quanti più soggetti possibili.

di Stefano Blanco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.