CAOS SULLA SCUOLA CON LA REGIONE CHE HA RINVIATO L’APERTURA E GRECO PRONTO A FIRMARE ORDINANZA DAD

CAOS SULLA SCUOLA CON LA REGIONE CHE HA RINVIATO L’APERTURA E GRECO PRONTO A FIRMARE ORDINANZA DAD

E’ ancora caos sulla riapertura delle scuole. Secondo il calendario i cancelli si sarebbero dovuti spalancare oggi, ma nel frattempo la situazione è degenerata in tutta Italia. Mai più Dad è uno slogan che rincorre il governo  nazionale, ma per alcune realtà sembra essere l’unica soluzione, almeno per guadagnare tempo. Il governo regionale ha rinviato le lezioni al 13 gennaio. Con una Sicilia in zona gialla, il presidente Musumeci e l’assessore Lagalla poco possono fare per evitare la didattica in presenza. È nei comuni che si sono colorati di arancione che invece potrebbe essere attivata la Dad. In questa direzione si sta muovendo il sindaco Lucio Greco, pronto a firmare un’ordinanza. È necessario il parere dell’Asp, autorità  in grado di fornire dati sui contagiati: con quasi quattromila positivi non sarà facile neanche per l’azienda sanitaria fare una ricognizione ma senza una sua relazione il sindaco potrebbe avere le mani legate. Critici e dubbiosi i dirigenti scolastici. L’appello lanciato al governo è unitario: didattica a distanza per almeno due settimane. Una «programmata e provvisoria» sospensione delle lezioni in presenza secondo i presidi  «è sicuramente preferibile ad una situazione ingestibile che provocherà con certezza frammentazione, interruzione delle lezioni e scarsa efficacia formativa.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.