CIVICI: “I MAL DI PANCIA SONO UNA PARTITA DEL SINDACO CHE DEVE CAPIRE QUAL’E’ LA SUA MAGGIORANZA”

CIVICI: “I MAL DI PANCIA SONO UNA PARTITA DEL SINDACO CHE DEVE CAPIRE QUAL’E’ LA SUA MAGGIORANZA”

C’è un’ala della maggioranza che resta comunque fedele al sindaco Lucio Greco. Sono i civici di Una Buona Idea, ma anche quelli di Un’Altra Gela e impegno comune. Il clima è tornato e infervorirsi nelle ultime ore. I consiglieri si sono scagliati anche contro alcuni membri dell’opposizione che sostanzialmente parlano a questo punto di un fallimento politico. Anche i civici non ne sono usciti benissimo dall’ultima crisi, visto che si aspettavano un secondo assessorato e addirittura si era paventata la possibilità che Terenziano Di Stefano perdesse l’assessorato allo sviluppo economico, ma i consiglieri civici hanno comunque accettato le soluzioni del sindaco. È a lui che ora passano la patata bollente. La vicenda del nuovo contratto Ghelas ha scavato un  profondo solco politico. Ha evidenziato ancor di più gli annosi ritardi burocratici  e messo in dubbio persino l’intera municipalizzata, con gli stessi alleati del sindaco che ora vogliono vederci chiaro. Sono tante le perplessità dei pro Greco sulla partecipata. Dai costi ai servizi resi fino al management che il sindaco sarebbe pronto anche a cambiare se qualcuno glielo chiedesse durante un confronto. Intanto la Giunta ha approvato una proroga per altri 90 giorni.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.