INAUGURATA AL LICEO SCIENTIFICO LA SECONDA SNOEZELEN ROOM DELLA SICILIA

INAUGURATA AL LICEO SCIENTIFICO LA SECONDA SNOEZELEN ROOM DELLA SICILIA

Un ambiente multi-sensoriale in cui vista, udito, tatto e olfatto  sono stimolati positivamente tramite luci, suoni, aromi e forme. Ora anche Gela ha la propria snoezelen room. È la seconda in tutta la Sicilia, la tredicesima in tutta Italia. L’ha fortemente voluta la dirigente del liceo scientifico, Elio Vittorini, Angela Tuccio. Ha messo a disposizione un’aula, ha creduto in un’investimento importante. Per la prima volta un’istituzione pubblica come la scuola ha anticipato i tempi rispetto alla sanità, offrendo uno spazio utile in una città in cui i servizi per i diversamente abili sono quasi del tutto inesistenti. L’aula multisensoriale è dedicata a persone affette non solo da possibile demenza, ma anche da autismo, disabilità cognitive, patologie psichiatriche,  disturbi da stress post-traumatico, lesioni cerebrali, controllo del dolore acuto e cronico e prevenzione del burn-out professionale. Uno sforzo economico non indifferente per la scuola, ma utile alla collettività. Alla realizzazione dell’aula hanno contribuito tanti sponsor, i club service e anche l’Ars. Figure professionali hanno lavorato alla progettazione dello spazio e all’installazione di ogni piccolo particolare con una  metodologia che prevede la creazione di ambienti dedicati a creare focus di attenzione e suggestioni attraenti al fine di promuovere il rilassamento, stimolare le abilità senso-motorie residue, ridurre i comportamenti-problema e aumentare quelli positivi, migliorare il tono dell’umore. Un ambiente stimolante  che accoglie e fa sentire l’ospite al sicuro come a casa propria, dove la permanenza diventa quindi un’importante esperienza di benessere a 360 gradi.

di Graziano Amato

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *