LIEVE RISALITA DEI CONTAGI E DELL’INCIDENZA, CALTANISSETTA TIENE: DA LUNEDI TERZA DOSE AD OVER 40

LIEVE RISALITA DEI CONTAGI E DELL’INCIDENZA, CALTANISSETTA TIENE: DA LUNEDI TERZA DOSE AD OVER 40

Il Covid-19 torna ad alzare lievemente la testa in tutta la Sicilia. Un aumento dei casi si è registrato nelle ultime 24 ore anche in provincia di Caltanissetta, con 48 positivi finiti in quarantena. Di questi 18 sono niscemesi e 8 gelesi. Pochi i guariti e due pazienti sono stati ricoverati.   nelle ultime 24 ore ha sfiorato quota 600 il numero di positivi in tutta la Sicilia, Regione al sesto posto per numero di contagi. Nell’ultima settimana l’incidenza è salita a 71 casi per 100mila abitanti, ed è più alta nel età scolare tra i 6 e i 10 anni e gli 11 e i 13 anni. Seicentoquaranta positivi su oltre 27mila tamponi processati hanno fatto salire l’incidenza al 2, 3% ma è un dato che non spaventa più di tanto visto che gli ospedali Siciliani continuano a respirare. I posti letto occupati sono scesi a 370, con 18 pazienti che hanno lasciato gli ospedali e cinque le terapie intensive. Situazione stabile anche in provincia di Caltanissetta dove i ricoverati sono complessivamente 20, due dei quali sono gelesi. Un’aumento anomalo rispetto al recente passato si è registrato nella settimana  dal 10 al 16 novembre con un aumento dei nuovi casi pari 12, 2% rispetto alla settimana precedente. Fortunatamente restano  sotto la soglia di saturazione i posti letto in area medica (9, 7%) e in terapia intensiva (5, 5%). La lieve risalita del contagio in Sicilia va a braccetto con quella nazionale ed europea. Ci sono paesi che sono tornati a vivere l’incubo restrizioni, come la Germania dove i contagi sono fuori controllo. In Sicilia ci sono ancora tanti non vaccinati e in vista delle festività natalizie  il presidente Musumeci è corso ai ripari con una nuova ordinanza. Fino al 31 dicembre chi arriverà dalla Germania e dalla Gran Bretagna dovrà sottoporsi obbligatoriamente al tampone. Le mascherine inoltre dovranno essere indossate anche all’aperto nei luoghi affollati. Due piccole misure che potrebbero limitare il diffondersi del contagio in un’isola che finora ha retto bene il peso della 4 ondata. Proseguono, seppur a rilento rispetto al trend nazionale le vaccinazioni. Il 70, 6% dei  Siciliani ha completato il ciclo vaccinale contro il Covid-19 19, la media nazionale è al 76, 8%. Sfiorano l’80%  le prime dosi. Sotto la lente d’ingrandimento della Regione continuano ad esserci tanti comuni, specie quelli più piccoli. Tre si sono già colorati di arancione mentre due sono Covid-19 free da tre mesi: Palazzolo Adriano nel palermitano e Roccafiorita nel messinese hanno superato il 100% delle somministrazioni. Intanto da lunedì in Sicilia potranno ricevere la terza dose tutti i soggetti dai 40 ai 59 anni.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *