GRECO PRESENTA LE DELEGHE: A MALLUZZO I RIFIUTI, A LIARDI L’URBANISTICA , A GNOFFO L’ISTRUZIONE

GRECO PRESENTA LE DELEGHE: A MALLUZZO I RIFIUTI, A LIARDI L’URBANISTICA , A GNOFFO L’ISTRUZIONE

Il sindaco ha assegnato le deleghe ai sette assessori. Volti nuovi non ce ne sono, eccetto quello del tecnico indicato da Liberamente Nanni Costa a cui Greco ha affidato il settore lavori pubblici ed edilizia scolastica. Un ritorno a casa per il neo assessore, visto che per anni ha ricoperto il ruolo di dirigente comunale proprio ai lavori pubblici. Una delega importante e delicata su cui tutti puntano gli occhi. Dalle manutenzioni ordinarie a quelle straordinarie, dai cantieri aperti e mai chiusi fino alle precarie condizioni di molti istituti scolastici. La rivoluzione riguarda i rifiuti che Greco ha affidato a Cristian Malluzzo, di Italia Viva. Vacante per oltre un anno, dopo le dimissioni di Grazia Robilatte, la delega l’ha tenuta per se il primo cittadino. Malluzzo avrà tante patate bollenti fra le mani: il servizio di smaltimento, i rapporti con Terka, il nuovo affidamento, l’emergenza Timpazzo, il nuovo centro comunale di raccolta. Greco ha rinnovato pienamente la fiducia a Malluzzo, che inizialmente rumors aveva dato fuori dalla Giunta. Secondo qualche alleato la crisi non è ancora superata. Aver assegnato una delega così importante ad un assessore senza alcun rappresentante in consiglio potrebbe far scattare qualche molla. Cristian Malluzzo lascia l’agricoltura ma continuerà ad occuparsi di sport, turismo e spettacolo. Il renziano lascia la delega all’istruzione, ora affidata all’assessore forzista Nadia Gnoffo che continuerà anche ad occuparsi di salute e servizi sociali. Riconfermate tutte le deleghe a Terenziano Di Stefano, che seguirà ancora lo sviluppo economico. Mantiene lo stesso ruolo anche Danilo Giordano al bilancio. Qualche mescolanza Greco l’ha fatta con Licata e Liardi. Il primo, della nuova Democrazia Cristiana, si occuperà di Polizia Municipale, trasporti, animali e agricoltura. Al secondo, di impegno comune, Greco ha invece affidato l’urbanistica, il decoro urbano e il patrimonio. Per due anni Ivan Liardi ha seguito i lavori pubblici, dovendo affrontare anche l’imponente definanziamento del patto per il sud e le relative conseguenze politiche. Oggi si è recato in via marsala per ringraziare e salutare tutti i dipendenti del settore.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *