Una delegazione di Italia Viva Gela ha partecipato alla scuola di cultura politica “Futura Renew South” tenutasi a Palermo

Una delegazione di Italia Viva Gela ha partecipato alla scuola di cultura politica “Futura Renew South” tenutasi a Palermo

Una delegazione di Italia Viva Gela composta da Andrea Battiato, Angelo Catalano, Giuseppe Perna e Samuele Caiola ha partecipato alla scuola di cultura politica “Futura Renew South” tenutasi a Palermo e organizzata dal presidente dei senatori di Italia Viva Davide Faraone e dal professore Maurizio Carta. Nella tre giorni di formazione si sono alternati ospiti di altissima caratura come il ministro Elena Bonetti, la vice ministro  Teresa Bellanova, la giornalista Rula Jebreal, il giurista Giovanni Fiandaca, il ministro per il Sud Mara Carfagna e tante altre figure importanti, nell’ultimo giorno è intervenuto per un saluto anche il leader di Itali Viva Matteo Renzi che ha sollecitato i giovani ad impegnarsi in politica e a dire la loro sempre e comunque. I temi trattati hanno interessato principalmente il sud e gli strumenti per farlo ripartire. Le lezioni hanno riguardato diversi temi come economia, ambiente, transizione digitale, pari opportunità, lavoro, giustizia e molto altro sempre strettamente legato alla realtà meridionale. “La politica deve ripartire dai giovani e dalle competenze, l’era dei populisti è finita, adesso tocca a noi.” Ha dichiarato Giuseppe Perna Segretario Organizzativo di Italia Viva Gela che continua dicendo: “Io credo fortemente nella formazione, infatti dopo l’esperienza che ho vissuto a settembre alla scuola di Ponte di Legno organizzata da Matteo Renzi, sono stato entusiasta di partecipare all’organizzazione di questo evento e per questo ringrazio il senatore Davide Faraone per l’opportunità. Serve costruire passo dopo passo la classe dirigente di domani, serve avvicinare i giovani e i delusi alla politica perché non si può ignorare il dato dell’astensionismo emerso alle ultime amministrative, bisogna tornare ad ascoltare la gente e proporre una politica costruttiva basata sui contenuti e non sulla propaganda.”

“È innegabile come la ripartenza dell’Italia sia strettamente correlata con la rinascita del Sud, dall’innovazione delle imprese alle infrastrutture passando per il tema ecologico. Dobbiamo approfondire questi temi facendo squadra mettendo insieme giovani propositivi e figure esperte che possano creare quella rete fondamentale per cambiare il volto del meridione applicando delle politiche riformiste.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *