LA NAVE CIVICA E’ ARENATA CONTRO QUALCHE ASPETTATIVA: A RIMORCHIARLA ORA CI SONO PARTITI CENTRISTI

LA NAVE CIVICA E’ ARENATA CONTRO QUALCHE ASPETTATIVA: A RIMORCHIARLA ORA CI SONO PARTITI CENTRISTI

Dalla nuova, si fa per dire, squadra assessorile da oggi dovrebbe ripartire l’azione amministrativa del sindaco Lucio Greco. Questa maggioranza ha attraversato almeno 4 crisi e da qui ai prossimi due anni è difficile affermare che non potrebbe riaccadere. In ogni caso il sindaco è convinto di aver accorciato le distanze fra gli stessi alleati che di fibrillazioni negli ultimi mesi ne hanno avute parecchie. Ci sono ancora tanti nodi da sciogliere per affermare che la crisi aperta 20 giorni fa sia chiusa. Dalle deleghe, alla rimodulazione delle commissioni consiliari pretesa dai fedelissimi fino ai rapporti fra i pro Greco che dopo le consultazioni si spera siano migliorati. Inevitabilmente c’è chi si sarebbe aspettato altro. La nave civica di Greco è quasi affondata e ora proveranno a trainarla partiti centristi. Chi nel 2019 non ha scelto un simbolo avrebbe gradito più spazio nella nuova Giunta, e Una Buona Idea forse ultimo baluardo del civismo non lo aveva nascosto durante le consultazioni. Ora, Salvo sorprese dell’ultima ora, si dovranno accontentare dell’assessore allo sviluppo economico Terenziano Di Stefano, che da solo senza tessera di partito mentre ad esempio Forza Italia votava in bilancio definanziamenti per la città,   ha incassato 90 milioni di euro. Un altro passo indietro l’ha fatto Forza Italia. Il sindaco ieri li ha ringraziati per la sensibilità dimostrata. I forzisti, dopo mesi di tira e molla, hanno rinunciato al secondo assessorato riconfermando la fiducia a Nadia Gnoffo. I forzisti non si dicono infastiditi dalla presenza degli altri partiti della coalizione. D’altronde a Palermo l’intesa con i renziani c’è stata. Bisognerà capire se il documento programmatico, o codice etico, come lo ha chiamato il sindaco ieri che dovranno firmare gli alleati metterà pace anche alle fibrillazioni tra berlusconiani e qualche pro Greco che ai forzisti ha ultimamente rimproverato poca realtà.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *