FEDELISSIMI SCHIERATI CON GRECO, MORSELLI: “SOSPETTI FONDATI, NUOVE GRIGLIE PER SUPERARE STALLO”

FEDELISSIMI SCHIERATI CON GRECO, MORSELLI: “SOSPETTI FONDATI, NUOVE GRIGLIE PER SUPERARE STALLO”

A generare la crisi di maggioranza non è stato soltanto l’ingresso di nuovi partiti, il dialogo istituzionale o la mancanza di rappresentanti in consiglio per alcuni assessori. Nessuno, o quasi, fra i pro Greco ha digerito la votazione segreta che ha in un certo senso ribaltato la composizione delle commissioni consiliari. Qualcuno, tra i fedelissimi, ha fin da subito fatto riferimento anche alla complicità di alcuni compagni di viaggio, con chiaro riferimento ai consiglieri di Liberamente. È per questo che per gran parte della maggioranza la risoluzione della crisi passa soprattutto dalla rimodulazione delle attuali griglie alla luce delle azioni, definite militaresche, portate avanti dalla commissione istruzione presieduta da Salvatore Scerra. A questo punto potrebbe non essere semplice per il sindaco risolvere la crisi politica. Dovrebbe conciliare nomine, partiti, nuove griglie. Secondo Paola Giudice, consigliere d’opposizione, se qualcuno proponesse   la votazione di nuove griglie, si macchierebbe di una vergogna. Giudice ha ribadito il concetto: le commissioni hanno pari dignità . Un’altra Gela e impegno comune appoggiano la nota del sindaco, che ha definito militaresco l’operato di alcune commissioni: i consiglieri ribadiscono che le azioni i del presidente Scerra vanno fermate perché oltre ogni limite . Romina Morselli non ha dubbi: l’ispezione alle Benedettine è illegittima.

 di Graziano Amato

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *