STAMATTINA STUDENTI IN STRADA: “LA VOSTRA INDIFFERENZA CANCELLA IL NOSTRO FUTURO”

STAMATTINA STUDENTI IN STRADA: “LA VOSTRA INDIFFERENZA CANCELLA IL NOSTRO FUTURO”

Continuano i sussulti tra i più giovani che ritornati nelle loro scuole hanno dovuto fare i conti con decine e decine di problematiche che avevano accantonato con l’avvento della didattica a distanza. In particolare stamani la gran parte degli studenti gelesi proveniente praticamente da tutti gli istituti di scuola superiore della città, dal liceo scientifico Elio Vittorini fino all’istituto tecnico Emanuele Morselli hanno deciso di manifestare per portare alla luce criticità. Le problematiche sarebbero diverse e riguarderebbero principalmente l’edilizia scolastica. Aule inagibili tra cui l’aula magna una delle più grandi di Gela, lavagne inutilizzabili risalenti a diversi decenni fa e, infine, calcinacci a vista e pavimentazione inadeguata che rendono la scuola un luogo in cui per i ragazzi è difficile sentirsi al sicuro. “la vostra indifferenza cancella il nostro futuro” questo è lo slogan portato avanti dagli studenti che con una semplice frase sono riusciti a far trasparire il loro sentimento di rabbia e rammarico. Gli alunni del comitato cittadino studentesco adesso puntano il dito contro la provincia e il governo regionale chiedendo che una fetta più grossa di fondi sia destinata alle scuole dove di fatti gli studenti passano circa 200 giorni l’anno e dove non si sentono affatto al sicuro.

di Stefano Blanco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *