SPARITO CAMINO SNOX, LOREFICE, ”DECOMISSIONING PROSEGUE ”, FRANCHI, ”MUSEO FUORI DALL’ARIA INDUST

SPARITO CAMINO SNOX, LOREFICE, ”DECOMISSIONING PROSEGUE ”, FRANCHI, ”MUSEO FUORI DALL’ARIA INDUST

Ecco cosa resta del camino snox. Da giorni è inevitabile notare l’assenza di una delle due torri della raffineria. È segno che le opere di decomissioning vanno avanti. I lavori erano iniziati mesi fa, e giorno dopo giorno il gigante di cemento a strisce rosse è venuto giù. Per oltre 50 anni ha dominato il panorama gelese, insieme alla sua quasi gemella. Ora non si vede più neanche da altre parti della citta e l’impatto, soprattutto dalla spiaggia, è notevole. La dismissione degli impianti in disuso all’interno del sito industriale è frutto di un accordo  che porta le firme dell’ex Ministro costa e dell’ex ad Eni Claudio Descalzi. A distanza di tre anni dagli accordi è il senatore Pietro Lorefice a tracciare un bilancio. Nelle scorse ore insieme al chimico industriale Fabrizio Nardo ha incontrato i vertici di Enimed ed Eni rewind. Eni si sarebbe impegnata anche a convertire il sito della bio refinery da olio di palma a 100% carica da recupero (oli vegetali esausti, derivati da grassi animali. Il M5S si trova in piena sintonia con  i vertici Eni. C’è chi aveva proposto l’istituzione di un museo della memoria industriale. Ecco perché non potrà sorgere nel perimetro della raffineria.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *