PROCIVIS CELEBRA PADRE PIO QUEST’ANNO PER COMMEMORARE LE NUMEROSE VITTIME DELLA PANDEMIA

PROCIVIS CELEBRA PADRE PIO QUEST’ANNO PER COMMEMORARE LE NUMEROSE VITTIME DELLA PANDEMIA

La protezione civile quest’anno, come oramai da tredici anni a questa parte, il 24 settembre onora e celebra la figura di padre pio da Pietrelcina uno dei santi contemporanei più amati e venerati d’Italia, colui che portò in alto il buon nome dei frati cappuccini e che purtroppo ci lascio appunto il 24 settembre del 1968. Non molti lo sapranno ma san pio è anche il patrono protettore dei volontari ecco per quale motivo la protezione civile di Gela coordinata dal responsabile Luca Cattuti, essendo la principale istituzione di volontariato locale e non ha deciso di rendergli onore con la consueta messa celebrata proprio domani alla chiesa dei frati cappuccini. La forte crisi pandemica che stiamo attraversando è stata vissuta in prima persona dai volontari della Procivis sempre attivi e in prima linea ecco perché l’eucarestia celebrata domani da fra Luca Bonomo sarà anche un’ottima occasione per commemorare le numerose vittime della pandemia. Sarà riconfermata la promessa portata avanti dai volontari di sostenere sempre le famiglie e persone i difficoltà e verrà, dunque, fatta una raccolta di generi alimentari dalle 17 in poi. Generi alimentari che poi i frati distribuiranno direttamente alle famiglie bisognose.

di Stefano Blanco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *