DA SETTE ANNI ASPETTANO PASSAGGIO A LIBERO CONSORZIO DI CATANIA, COMITATI SCRIVONO A MATTARELLA

DA SETTE ANNI ASPETTANO PASSAGGIO A LIBERO CONSORZIO DI CATANIA, COMITATI SCRIVONO A MATTARELLA

La sovranità appartiene ancora al popolo? se lo chiedono i comitati pro referendum e sviluppo dell’aria gelese  a distanza di sette anni dal referendum popolare confermativo che per i comuni di Gela, Niscemi, Piazza Armerina e licodia eubea  sancì la volontà di lasciare i liberi consorzi di Enna e Caltanissetta per aderire a quello di Catania. La risposta fu imponente con 4500 cittadini su 5000 votanti che scelsero la città etnea. Così i membri dei comitati si sono rivolti per la seconda volta al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. I comitati sono convinti che dietro l’immobilismo della Regione ci siano interessi politici legati ai bacini elettorali. Le ex provincie risultano ancora commissariate dalla presenza della Regione e non si va al voto da sette anni. Una mancanza che  impedisce ai comitati di avanzare ricorso al Tar. È per questo che si sono rivolti al presidente Mattarella, nella speranza che prima di finire il suo mandato possa regalare una gioia ad un popolo che ha espresso la propria volontà.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *