L’ENRICO SOLITO RESTERÀ CHIUSA SCERRA:”APRIRE ALMENO UN’ALA E SUBITO DIMMISSIONI DI LIARDI”

L’ENRICO SOLITO RESTERÀ CHIUSA SCERRA:”APRIRE ALMENO UN’ALA E SUBITO DIMMISSIONI DI LIARDI”

Se per l’Amministrazione non sembrano esserci soluzioni, se non quella di spalmare gli alunni dell’Enrico solito in tre istituti, per il presidente della commissione istruzione un’alternativa ci sarebbe, cioè quella di aprire almeno un’ala a piano terra della scuola dove ad inizio mese è crollato un solaio. Al momento c’è il parere contrario dei lavori pubblici, ma Salvatore Scerra chiede ulteriori controlli. Sul piede di guerra sono già tanti genitori. Gli alunni vorrebbe collocati tra l’ex convento delle benedettine, Santa Maria di Gesù e i cappuccini. Altre soluzioni al momento sono state scartate dall’Amministrazione. È un fiume in piena il consigliere Scerra. Ancora una volta si scaglia contro la mancata programmazione. Lo stesso non è stato invitato ieri mattina durante il tavolo tecnico. Ha incontrato l’assessore Cristian Malluzzo nel pomeriggio, durante i lavori di commissione. Oltre alla riapertura di un’ala dell’istituto, Scerra, chiede le dimissioni dell’assessore ai lavori pubblici Ivan Liardi.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *