INCONTRO A PALAZZO DI CITTÀ PER DECIDERE LE SORTI DELL’ENRICO SOLITO

INCONTRO A PALAZZO DI CITTÀ PER DECIDERE LE SORTI DELL’ENRICO SOLITO

Stamane negli uffici del sindaco si è tenuto un incontro tra l’amministrazione, i rappresentanti dell’ufficio scolastico provinciale e il dirigente scolastico per decidere i futuri movimenti in merito alla caduta del tetto dell’istituto Enrico solito di Gela. L’obiettivo era quello di trovare una possibile soluzione per lo svolgimento del vicinissimo nuovo anno accademico. Ricostruire il tetto è l’opzione più ovvia ma un’opera di tale portata richiede diversi mesi di lavoro e nonostante esista un progetto anti-sismico completo ma mai finanziato anche se venisse ripescato la scuola Enrico solito è destinata a rimanere chiusa quanto meno per il prossimo anno. Si stanno cercando, dunque, soluzioni alternative molte delle quali prevedono lo spostamento delle classi in altri istituti o locali che possano essere adibita ad aule scolastiche. Uno dei criteri utilizzati per la scelta è stato quello di cercare di non stravolgere la vita dei giovani alunni e delle famiglie. Per questo motivo si sta pensando di trasferire le classi in due istituti della zona, l’ex convento dei benedettini e l’istituto Santa Maria di Gesù conosciuto anche come “scuole rosse”. Questa crisi imprevedibile arriva in un momento già particolarmente difficile per l’Amministrazione e per le scuole e anche se è sempre difficile sbilanciarsi sembra che scuola e politica stiano lavorando in sinergia, come dimostrano gli ultimi incontri per uscirne fuori quanto più velocemente possibile.

di Stefano Blanco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *