SPATA: “ITER PORTO A RISCHIO, A OTTOBRE SCADE PIANO CARATTERIZZAZIONE, SUBITO TAVOLO PERMANENTE”

SPATA: “ITER PORTO A RISCHIO, A OTTOBRE SCADE PIANO CARATTERIZZAZIONE, SUBITO TAVOLO PERMANENTE”

Un’altra estate è finita e sul porto rifugio più che certezze c’è il rischio che l’iter per l’inizio dei lavori si possa prolungare di altri due anni. Del tavolo permanente che doveva formarsi non c’è traccia e la palla rimbalza ancora tra ministero, Regione e protezione civile. A sollevare il caso è il capogruppo della Lega Giuseppe Spata. Secondo il consigliere la scadenza del piano di caratterizzazione, ad ottobre rischia di mandare in fumo quanto già portato avanti in questi mesi. Giuseppe Spata pone l’accento su tutta una serie di investimenti, decantati in questi mesi e ancora appesi ad un filpo. Dall’accordo di programma, all’aria di crisi complessa fino al progetto argo cassiopea. Secondo il consigliere i rischi sono tanti. Eni potrebbe decidere di abbandonare il progetto, senza porto quei pochi sognatori potrebbero emigrare, senza il rispetto dell’accordo di programma non si potrà vedere la luce in fondo al tunnel che si era vista con la riconversione green dello stabilimento.

di Stefano Blanco

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *