ENRICO SOLITO ANCORA CHIUSA, SCERRA: “MALLUZZO DEVE RISPOSTE, CONVOCATO LUNEDÌ IN COMMISSIONE”

ENRICO SOLITO ANCORA CHIUSA, SCERRA: “MALLUZZO DEVE RISPOSTE, CONVOCATO LUNEDÌ IN COMMISSIONE”

Non ci sarà soltanto la pandemia a complicare l’inizio di questo nuovo anno scolastico che dovrebbe, almeno nella prima fase, ripartire in presenza. Se da un lato la campagna vaccinale, dove il mondo della scuola raggiunge una buona percentuale, renderà tutto un po più sicuro, dall’altro sono gli edifici a destare preoccupazione. Uno in particolare a Gela, è destinato a non accogliere gli studenti a settembre. I cancelli dell’Enrico solito sono ancora chiusi e non c’è traccia dei lavori. Ad inizio mese il crollo del solaio, poi chiusura e sopralluoghi. Pare che in questi giorni l’assessore abbia condotto degli incontri ma non si conoscono gli esiti. È per questo che il presidente della commissione istruzione Salvatore Scerra ha convocato lo stesso Malluzzo. Sul piede di guerra ci sarebbero anche tanti genitori. La soluzione più ovvia potrebbe a questo punto essere rappresentata da un temporaneo trasferimento delle classi tra le benedettine e il convitto Pignatelli. Pare che per l’Enrico solito ci sia già un progetto esecutivo chiuso nel cassetto dal 2018. Sembrerebbe pure che l’Amministrazione quest’anno abbia perso un importante finanziamento per l’edilizia scolastica. Tutti interrogativi a cui Malluzzo dovrà prima o poi rispondere.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *