ARIA DALLE TUBAZIONI INVECE CHE ACQUA IN CENTRO STORICO ED IL CONTATORE GIRA COMUNQUE

ARIA DALLE TUBAZIONI INVECE CHE ACQUA IN CENTRO STORICO ED IL CONTATORE GIRA COMUNQUE

Caltaqua ha comunicato i turni di distribuzione idrica, ferma in alcune zone a causa di lavori di manutenzione del sistema ancipa. In quella alta l’erogazione sarà ripristinata già domani, mentre sabato toccherà alla zona bassa. L’acqua arriverà ancora domani a Fondo Iozza, mentre dovrà aspettare venerdì il quartiere Scavone e sabato Marchitello. Per i gelesi però  l’acqua continua ad essere un tasto dolente. In tante zone continuano a persistere criticità. In centro storico, residenti e commercianti sono esasperati. Denunciano un fenomeno che non è nuovo. I contatori girano – dicono – ma ad uscire è aria, non acqua. Sono poche le zone in cui la distribuzione sembra essersi regolarizzata, forse grazie ad alcuni interventi sulla rete idrica. Le testimonianze dei cittadini dimostrano però come sia ancora lontana la soluzione di un’emergenza che Gela si trascina da anni. Della relazione dei sindaci della provincia, che dovrebbe contenere tutti i disservizi, non se ne sa nulla. Ora c’è un’assemblea territoriale idrica che dovrebbe vigilare, ma ad oggi la realtà dei fatti dimostra come i gelesi si siano abituati ad una distribuzione irregolare e costosa.

di Graziano Amato

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *