SI ACCENDE L’ESTATE GELESE, CON UN CARTELLONE RICCO DI EVENTI, MA LA PRUDENZA RESTA MASSIMA

SI ACCENDE L’ESTATE GELESE, CON UN CARTELLONE RICCO DI EVENTI, MA LA PRUDENZA RESTA MASSIMA

E’ stato presentato alla Pinacoteca il cartellone degli eventi che animeranno l’estate gelese fino al 17 settembre, nel pieno rispetto delle normative anticovid. E’ un ricco calendario di appuntamenti quello al quale ha lavorato l’assessore Cristian Malluzzo, coinvolgendo professionisti, associazioni e quartieri, e che non è stato possibile illustrare e fare partire prima a causa della proclamazione della zona rossa.

Il Sindaco Lucio Greco, in apertura del suo intervento, è voluto tornare sull’emergenza sanitaria, lanciando un nuovo appello alla vaccinazione e al rispetto delle regole anticontagio, alla luce, soprattutto, degli ultimi dati forniti dall’ASP, che indicano una situazione estremamente preoccupante sul fronte dei contagi. Subito dopo, un ringraziamento al direttore del parco archeologico, arch. Luigi Gattuso, “con il quale – ha detto – la collaborazione è sempre più forte. Vogliamo portare avanti insieme, anche con la Sovrintendenza, queste belle ed importanti iniziative, che possono fare di Gela, della sua storia e delle sue bellezze, una meta attrattiva unica nel suo genere. L’invito ai concittadini, pertanto, è proprio quello di restare a Gela, per rilanciare la nostra economia messa in ginocchio dalla pandemia”.

Alla presentazione ha preso parte l’arch. Luigi Gattuso, direttore del parco archeologico, con il quale è in atto una proficua collaborazione finalizzata al recupero, alla valorizzazione e alla conoscenza del ricco patrimonio storico della città. Gattuso ha parlato di “un rapporto splendido e di reciproca collaborazione con il Comune”, ha annunciato che il Museo della Nave sarà disponibile a breve e che i lavori a Bosco Littorio sono a buon punto. Insieme alle Mura Timoleontee e al borgo di Manfria diventeranno, così, il cuore della nuova Gela, quella aperta al turismo e alla cultura.

Uno degli obiettivi che l’amministrazione si prefigge con questo calendario è quello di animare i quartieri periferici e coinvolgerli. Il teatro all’interno della scuola di Albani roccella, Piazza Russello con il suo anfiteatro naturale, Piazza Roma, l’ex carcere vecchio, già sede della rassegna della musica colta, e Bosco littorio con i mercoledì di cronaca. E poi la scalinata di fronte al lido La Conchiglia, la Chiesa Madre, il lungomare, e, naturalmente, il parco archeologico, le Mura Timoleontee e Manfria, con i suoi tramonti spettacolari. “Questo calendario – ha commentato l’assessore Cristian Malluzzo – è un condensato di teatro, opere classiche e grandi ospiti, come Mario Venuti, Natalie Caldonazzo, Enrico Guarneri, Michele Placido e Giobbe Covatta e il jazzista Claudio Fasoli solo per citarne alcuni. L’augurio è che la città apprezzi, e riesca a ritagliarsi piccoli momenti di serenità in questa estate tanto difficile”.

Partner ufficiale dell’estate gelese è ENI- Raffineria di Gela. Dal 6 agosto per partecipare agli eventi sarà necessario esibire il green pass e sarà chiesto di tenere la mascherina anche all’aperto, mantenendo il distanziamento. Già prima, in ogni caso, si vigilerà attentamente sull’osservanza delle regole anti-contagio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *