RISTORATORI SUL PIEDE DI GUERRA, PRESENTI IERI IN AULA, PRONTI A MANIFESTARE A PALERMO

RISTORATORI SUL PIEDE DI GUERRA, PRESENTI IERI IN AULA, PRONTI A MANIFESTARE A PALERMO

Perchè i gelesi muniti di certificazione verde possono andare a mangiare nelle vicine località turistiche e non a Gela? se lo chiedono ormai da giorni centinaia di ristoratori gelesi, così come i gestori degli stabilimenti balneari costretti a vedere emigrare i propri concittadini verso Licata, Scoglitti o Marina d’Acate. Ancora una volta le regole di questa zona rossa hanno penalizzato solo pochi codice ateco, costretti a chiudere i battenti con soltanto due giorni di preavviso. Un gruppo di commercianti ieri si è presentato in aula consiliare, rivolgendosi direttamente al sindaco Lucio Greco. Sono consapevoli che i poteri del primo cittadino poco possono cambiare, è per questo che hanno chiesto all’intero Consiglio Comunale di farsi portavoce delle loro istanze nei confronti del presidente Nello Musumeci. Intanto i ristoratori gelesi hanno lanciato la provocazione, e domenica sono pronti ad inscenare un sit-in molto particolare , tutto da gustare.

di Graziano Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *